European Clinical Trial Day, il futuro della ricerca clinica: è sufficiente la regolamentazione 536/14?

0
243

Ne discuteranno a Milano il 13 ottobre autorità regolatorie di vari paesi europei, esponenti dei Comitati Etici, ricercatori, Sponsor e pazienti, grazie a un evento internazionale organizzato da AFI e Regione Lombardia

L’entrata in vigore del nuovo regolamento europeo sulla ricerca clinica è sempre più vicina. Sulle opportunità che il regolamento 536/14 può portare alle sperimentazioni cliniche si è discusso e ancora si dibatte in tutta Europa. Allo stesso modo si sta analizzando il lavoro degli stati membri per capire quali siano le modalità e i processi messi in campo per arrivare pronti al 2019. La rivoluzione, tuttavia, non include solo l’ambito normativo. L’ambiente della ricerca clinica sta infatti evolvendo con grande rapidità: medicina personalizzata, terapie avanzate, nuove molecole, tecnologia, coinvolgimento dei pazienti, condivisione di dati.

Alla luce di questo rapido e inarrestabile progresso in ambito clinico e di ricerca, il Nuovo Regolamento riuscirà a migliorare efficacemente la competitività dei paesi europei nel campo delle sperimentazioni cliniche? Gli stati membri come si stanno organizzando a proposito?

Partendo da questi interrogativi Associazione Farmaceutici Industria (AFI) e la Regione Lombardia hanno voluto organizzare l’evento “European Clinical Trial Day, the future of clinical research: is the 536/14 regulation enough?” dal respiro internazionale in cui autorità competenti, Comitati Etici, Sponsor, CRO, ricercatori e pazienti si confronteranno.

L’evento, ospitato presso l’Auditorium G. Testori (Palazzo Lombardia – Piazza Città di Lombardia 1, Milano) per il 13 ottobre, sarà gratuito previa registrazione e si potrà anche seguire tramite il web grazie alla diretta streaming.

“È la prima volta che, nell’ambito della consolidata collaborazione AFI-Regione Lombardia, viene organizzato un evento internazionale”, commenta Lorenzo Cottini, , Presidente e General Manager CRO High Research srl e vice-coordinatore gruppo Ricerche Cliniche di AFI. “Hanno contribuito all’organizzazione soci che fanno parte di multinazionali, società scientifiche europee e colleghi esperti in ricerca clinica. L’evento sarà l’occasione per poter discutere dell’evoluzione della ricerca clinica a livello mondiale e di come questa può essere governata a livello europeo: il Regolamento Europeo, mezzo che verrà utilizzato a tal fine, potrebbe non essere sufficiente e potrebbe aver bisogno di correzioni ancor prima di vedere la luce, forse, nel 2019.”

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here