Cresce il mercato delle tecnologie medicali

0
235

Il mercato delle tecnologie medicali è in continua espansione e dovrebbe raggiungere i 522 miliardi di dollari nel 2022, stima l’ultimo rapporto di EvaluateMedTech “World Preview 2017, Outlook to 2022”. Il tasso di crescita annuo previsto è del 5,1% CAGR, appena al di sotto di quello atteso dagli analisti per i settore dei farmaci su prescrizioni (5,2%). La diagnostica in vitro si conferma il segmento più importante, con una previsione di raggiungere $ 70 mld di fatturato nei prossimi cinque anni, tallonata dalla cardiologia. L’area in crescita più rapida è invece quella della neurologia, per la quale il valore delle vendite si dovrebbe assestare a circa $ 11,6 mld nel 2022 (+7,8%/anno CAGR).

L’ultimo rapporto di EvaluateMedTech indica una crescita del settore medtech del 5,1% annuo fino al 2022 (credits: EvaluateMedTech)

Tra i player più importanti, il rapporto identifica Medtronic, che dovrebbe aumentare le vendite nel periodo considerato del 25% circa ($ 30 mld nel 2016 vs $ 37,7 mld stimati nel 2022); Abbott dovrebbe salire al terzo posto della classifica, grazie all’acquisizione di St. Jude che l’ha portata a diventare la seconda società nel settore della cardiologia. Medtronic si conferma leader anche per quanto riguarda gli investimenti in ricerca e sviluppo, con Abbott che dovrebbe insidiare il secondo posto di Johnson & Johnson. Il rapporto stima una crescita del 3,7% CAGR della spesa R&D nel 2022, per un valore totale di $33,5 mld.

Nel settore diagnostico il leader rimane Roche, che dovrebbe raggiungere i $ 12,8 mld di vendite nel 2022. In crescita è anche il settore della diagnostica per immagini, con stime di vendite per $ 48 mld nel 2022 e che dovrebbe vedere confermato il dominio di Siemens, General Electric e Philips. J&J dovrebbe invece continuare ad essere leader nel settore dell’ortopedia.

La cardiologia rimane il settore a più alto tasso d’innovazione, indicano gli analisti di EvaluateMedtech, con un aumento generale del numero di nuovi dispositivi innovativi approvati nel primi otto mesi del 2017. Lo scorso anno ha invece visto una diminuzione del numero di approvazioni pre market (PMA) e Humanitarian device exemption (HDE) da parte della Food and Drug Administration (-22%).

La prima metà del 2017 ha segnato un aumento del 178% nelle operazioni di fusione e acquisizione tra aziende medtech. Il valore totale delle IPO del settore è sceso a $ 122 mln nello stesso periodo. Anche gli investimenti da parte di capitali di rischio sono aumentati del 56%, cifra che va inquadrata anche alla luce di una decrescita dell’11% del numero di operazioni societarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here