«Ci piacerebbe essere d’esempio per altre realtà» – ha commentato Enrica Giorgetti, DG di Farmindustria, in occasione dell’annuale evento proposto per la festa della donna e organizzato in collaborazione con l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere (Onda). Tema di quest’anno, il ruolo del caregiver. Si parla di 8 milioni di persone, in prevalenza donne, che si prendono carico del percorso e processo di cura di parenti, familiari, amici.

Caregiver e welfare aziendale
Tena dell’annuale evento proposto da Farmindustria in collaborazione con Onda in occasione dell’8 marzo, il caregiver

Welfare aziendale: la percezione generale delle donne

Le donne ricoprono un ruolo sociale che si traduce in risparmi economici per le casse dello Stato e hanno bisogno, come emerge da un’indagine svolta da Ipsos e commissionata da Farmindustria, di un welfare adeguato. Funzione che è svolta in via sussidiaria dalle industrie. Secondo la survey di Ipsos, una lavoratrice su quattro non conosce i meccanismi di welfare aziendale, e circa una su quattro dispone in azienda di una qualche misura di sostegno, ma solo il 7% ne fa uso.

Welfare aziendale nel farmaceutico

L’industria del farmaco, al contrario, propone un welfare aziendale più avanzato rispetto ad altri settori.

  • 100% delle donne ha a disposizione previdenza e sanità integrativa
  • 70% ha servizi di assistenza che sono nel 32% dei casi specificamente per familiari anziani o non autosufficienti
  • 90% può ricorrere a fringe benefit

«Le imprese del farmaco – spiega Massimo Scaccabarozzi, presidente Farmindustria – sono composte dal 42% di donne, con punte oltre il 50% in ricerca e sviluppo. Per questo si sono dotate di un welfare che permette di conciliare lavoro e vita privata».

Esempi pratici di welfare aziendale nelle faramaceutiche

Il caregiver familiare in Chiesi

  • Possibilità di part-time fino ai quattro anni del bambino
  • Sostituzione di maternità prorogabile di 50 giorni oltre i termini di legge
  • Tele lavoro (a richiederlo sono per il 70% donne)
  • Programma salute (visite mediche in azienda durante l’orario di lavoro)
  • Life coaching (supporto psicologico individuale durante l’orario di lavoro)
  • Iniziative culturali, con workshop su tre tematiche: educazione alimentare, cura degli anziani, genitorialità

Il caregiver familiare in Sanofi

  • Flessibilità in entrata e in uscita (cessa l’obbligatorietà della doppia timbratura)
  • Smartworking fino a due giorni a settimana
  • Flexible benefits (previdenza, assistenza, istruzione, buoni spesa, carburante)

Il caregiver familiare in AbbVie

  • Work life balance (maggiordomo aziendale, spaccio aziendale, flessibilità in ingresso e recupero in uscita, part-time, congedi per il papà)
  • Salute e prevenzione (check-up customizzati, nutrizionista, palestra)
  • Assicurazione e famiglia (piani assicurativi, flexible benefits)

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here