Rivisti e aggiornati alcuni testi della XII edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana.

Farmacopea ufficiale italiana aggiornamento con Decreto del 17 maggio 2018
Con il Decreto del 17 maggio 2018  sono state riviste e aggiornate alcune parti della Farmacopea ufficiale italiana

Risaliva al 2010 il precedente aggiornamento della Farmacopea ufficiale italiana, approvata nella sua versione originale con decreto del Ministro della salute del 3 dicembre 2008.

Era dal novembre dello scorso anno che il Tavolo tecnico istituito dal ministro Lorenzin era all’opera per raggiungere tale traguardo. Componenti del gruppo di esperti, che proseguirà anche nei prossimi mesi il lavoro di revisione, sono rappresentanti del Ministero della salute, dell’Istituto superiore di sanità, dell’Agenzia italiana del farmaco, della Federazione ordini farmacisti italiani, della Federazione nazionale unitaria titolari di farmacia, della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie, della Società Italiana Farmacisti Preparatori, dell’Associazione nazionale produttori principi attivi e intermedi per l’industria farmaceutica, dell’Associazione farmaceutici industria, dell’Associazione Italiana di Medicina Nucleare ed Imaging Molecolare, dell’Associazione Nazionale Industrie Farmaci Generici, della Chemical Pharmaceutical Generic  Association e di Farmindustria.

Cosa cambia nella Farmacopea ufficiale italiana?

Con il Decreto del 17 maggio 2018 sono state aggiornate le seguenti parti della XII edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana:

  1. è stato sostituito il capitolo “5.10 Controllo delle impurezze nelle sostanze per uso farmaceutico”;
  2. è stato aggiunto il sottocapitolo “5.20 Impurezze Elementali”;
  3. è stata sostituita la monografia generale “Sostanze per uso farmaceutico (2034)”;
  4. è stata aggiunta la monografia generale “Preparazioni farmaceutiche (2619)”;
  5. è stata sostituita la Tabella n. 2 “Sostanze medicinali di cui le farmacie debbono essere provviste obbligatoriamente”;
  6. è stata sostituita la Tabella n. 4 “Elenco dei prodotti che il farmacista non può vendere se non in seguito a presentazione di ricetta medica”;
  7. è stata sostituita la Tabella n. 5 “Elenco dei prodotti la cui vendita è subordinata a presentazione di ricetta medica da rinnovare volta per volta e da ritirare dal farmacista”;
  8. è stata sostituita la Tabella n. 6 “Apparecchi ed utensili obbligatori in farmacia”;
  9. è stata sostituita la Tabella n. 7 “Elenco delle sostanze, loro sali e preparazioni ad azione stupefacente o psicotropa”;
  10. è stata sostituita la Tabella n. 8 “Dosi dei medicinali per l’adulto, oltre le quali il farmacista non può fare la spedizione, salvo il caso di dichiarazione speciale del medico”.

Cos’è la Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana?

La Farmacopea ufficiale italiana rappresenta  il “codice farmaceutico italiano”, ovvero il complesso di disposizioni tecnico/scientifiche e amministrative di cui il farmacista si serve, per controllare la qualità dei medicamenti, delle sostanze e/o dei preparati finali, attraverso metodi di verifica analitica e tecnologica delle specifiche di qualità, dei metodi di preparazione o della formulazione.

Inoltre, la Farmacopea ufficiale italiana, in armonia con le norme previste dalla Farmacopea Europea, identifica i medicinali di cui le farmacie devono essere obbligatoriamente provviste, le apparecchiature e gli utensili indispensabili nonché le altre regole volte a garantire l’esercizio corretto della farmacia.

La Farmacopea ufficiale italiana è un testo indispensabile alla professione del farmacista, che deve tenerlo in farmacia a disposizione anche del pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here