La diagnosi delle fratture del polso nei pazienti adulti fa un passo avanti nell’implementazione dell’intelligenza artificiale a supporto delle decisioni dei medici: l’americana FDA, infatti, ha approvato un nuovo software in grado di analizzare le immagini radiografiche 2D e di identificare i segni di fratture distali del radio, uno dei tipi più comuni di frattura del polso. L’algoritmo di intelligenza artificiale indica la localizzazione della frattura sull’immagine, facilitando così il compito diagnostico del medico. L’approvazione ha seguito l’iter della De Novo premarket review per i dispositivi a rischio basso o moderato.
Gli algoritmi di intelligenza artificiale hanno un grande potenziale nell’aiutare i sanitari a diagnosticare e curare le malattie”, ha commentato il deputy director for radiological health del Center for Devices and Radiological Health di FDA, Robert Ochs.

Il machine learning al cuore del metodo

Il nuovo software, OsteoDetect, è stato sviluppato da Imagen attraverso metodi di machine learning, applicati all’analisi delle immagini a raggi X posteriore-anteriore e mediale-laterale del polso. L’approvazione da parte dell’Agenzia regolatoria statunitense è stata supportata da uno studio retrospettivo su mille immagini radiografiche che ha dimostrato la performance dell’algoritmo e la precisione nella localizzazione della frattura rispetto a quella di tre chirurghi della mano certificati. In un altro studio circa 200 casi sono stati sottoposti a review da parte di 24 provider; in entrambi i casi, il ricorso all’algoritmo AI ha permesso di evidenziare una migliore sensibilità e specificità della diagnosi. Il software può essere utilizzato sia nell’ambito delle cure primarie che in quello ospedaliero e della gestione delle emergenze. FDA specifica che esso deve essere considerato quale strumento aggiuntivo che non intende sostituire l’esame medico del referto radiografico e il conseguente giudizio clinico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here