Presentato all’AIFA il rapporto OsMed 2017 sull’utilizzo dei farmaci in Italia. Diverse le novità introdotte, tra cui la proiezione degli strumenti di rimborso finanziario messi a disposizione dall’Agenzia

Nel 2017 la spesa farmaceutica nazionale totale, come rileva il rapporto OsMed, è stata pari a 29,8 miliardi di euro (+1,2% rispetto al 2016), di cui il 75% rimborsato dal SSN. In media, per ogni cittadino, la spesa è stata di circa 492 euro.

Questo è il primo dei molti dati contenuti nel rapporto, che viene prodotto con l’obiettivo di essere “uno strumento d’uso quotidiano di tutti gli stakeholder per poter fare programmazione”. Ha spiegato così il DG dell’AIFA Mario Melazzini ai microfoni di NCF a margine della presentazione del rapporto.

Dal punto di vista dei consumi, si è registrato un aumento pari al 4,3% rispetto al 2016.

La spesa a carico dei cittadini, comprendente la spesa per compartecipazione, per i medicinali di classe A acquistati privatamente e quella per i farmaci di classe C, è stata di 8.806 milioni euro, registrando un aumento del +7,1% rispetto al 2016.

Molte le novità introdotte in questa edizione. Di rilievo una sezione dedicata agli innovativi ed una ai registri di monitoraggio e accordi di rimborsabilità condizionata.

Categorie a maggior spesa e consumo

• I farmaci antineoplastici e immunomodulatori rappresentano la prima categoria in termini di spesa farmaceutica pubblica (5.063 milioni di euro), seguiti dai farmaci per il sistema cardiovascolare (3.548 milioni di euro).
• I farmaci cardiovascolari si confermano la categoria a maggior consumo, seguiti dai farmaci dell’apparato gastrointestinale e metabolismo, dai farmaci del sangue e organi emopoietici, dai farmaci per il Sistema Nervoso Centrale e da quelli per l’apparato respiratorio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here