La Fondazione Golinelli compie trent’anni e per l’occasione ha presentato ieri a Bologna la sua ultima iniziativa, l’incubatore-acceleratore d’impresa G-Factor, che sarà ospitato nella nuova ala dell’Opificio Golinelli pronta a inizio 2019. L’iniziativa è volta a migliorare la formazione della cultura d’impresa in tutti i settori, grazie alla progettazione ed erogazione di servizi in grado di supportare un’imprenditorialità ad alto contenuto innovativo, scientifico e tecnologico.

Rendering degli interni del nuovo incubatore-acceleratore G-Factor (credits: Fondazione Golinelli)

La nascita di G-Factor è accompagnata dal lancio della prima edizione del bando internazionale Call for Ideas &Start-up First Edition 2018 Life Science Innovation, dedicato alle scienze della vita (trovi qui tutte le informazioni). Il bando metterà un milione di euro a disposizione di progetti di innovazione e start-up innovative in tutti i settori delle life sciences, dal farmaceutico al biotech, dalle tecnologie medicali alla nutraceutica, alla bioinformatica e alla bioingegneria.
I vincitori del bando avranno accesso all’offerta integrata di infrastrutture, percorsi formativi di eccellenza e know-how specialistici sviluppata dalla Fondazione Golinelli, e più estesamente alla rete di expertise dei network scientifici, istituzionali, finanziari, professionali ed imprenditoriali, sia nazionali che internazionali, con esperti che accompagneranno fin dalle prime fasi una veloce crescita dell’impresa.

Come candidarsi

Il bando (scaricabile a questo link) è aperto a singoli ricercatori o gruppi di ricerca, dottorandi e dottorati e anche giovani studenti. L’iniziativa, infatti, si rivolge ai due macro-target, senior e junior, con cinque premi a disposizione di ciascun macro-target; i team ‘junior’ devono essere composti almeno al 50% di under 35. Per ogni linea sono stati quindi sviluppati criteri di selezione specifici, differenti tipologie di finanziamento e investimento, diversi programmi di formazione e sviluppo e servizi sperimentali.

La somma totale stanziata per i vincitori del bando 2018 sarà suddivisa in 750 mila euro erogati in denaro (500 mila per i progetti senior e 250 mila per quelli junior) e 250 mila euro sotto forma di servizi dell’incubatore G-Factor.
Tutti gli interessati hanno ora tempo fino all’11 dicembre per rispondere alla Call presentando la propria idea, che sarà valutata da una commissione composta da esponenti di rilievo nei settori dell’innovazione, della ricerca e business. I progetti vincenti saranno annunciati in occasione dell’inaugurazione del nuovo padiglione che ospiterà G-Factor, prevista per febbraio 2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here