I cittadini europei acquistano sempre più spesso medicinali online, ma com’è possibile sapere che una farmacia online è una farmacia vera e che è sicura?

La Commissione Europea ha adottato un regolamento di attuazione nel contesto della direttiva sui medicinali falsificati (direttiva (2011/62/UE) che stabilisce un logo comune per le farmacie online nonché i requisiti tecnici per assicurarne l’autenticità. Il logo sarà pienamente disponibile nel secondo semestre del 2015.

Sulla homepage di una farmacia online, il consumatore troverà il logo riportato in figura. Il rettangolo nella metà sinistra deve recare la bandiera del paese in cui è sita la farmacia online e il testo dovrà essere tradotto nella lingua o nelle lingue ufficiali di tale paese.

Come funziona il logo?

Dopo aver cercato il logo sul sito web attraverso il quale si pensa di acquistare medicinali, bisogna cliccarci sopra per essere indirizzati al sito web dell’autorità nazionale di regolamentazione che elenca tutte le farmacie online che operano legalmente e gli altri dettaglianti autorizzati di medicinali. È quindi necessario controllare che la farmacia figuri sull’elenco prima di procedere a fare l’acquisto. Se la farmacia non compare sull’elenco è il caso di evitare di fare acquisti dal sito.

Quando comincerà ad apparire il logo?

Il regolamento dovrebbe entrare in vigore entro le prossime quattro – sei settimane. Gli Stati membri dispongono di un anno per prepararne l’applicazione. La Commissione europea fornisce alle autorità nazionali un pacchetto di strumenti per la comunicazione per aiutarli nei preparativi delle campagne nazionali di sensibilizzazione prescritte dalla direttiva sui medicinali falsificati.

Il pacchetto di strumenti e ulteriori informazioni sui medicinali falsificati sono disponibili qui

3 COMMENTI

    • Dal primo luglio avrebbero dovuto essere acquistabili on line i farmaci senza obbligo di prescrizione.
      In realtà, il Ministero della Salute, in una nota del 23 giugno (http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=2133), comunicava che “a breve” avrebbe emesso un decreto con il quale sarebbe stato definito il logo identificativo nazionale delle farmacie e degli esercizi commerciali ex Decreto legge del 4 luglio 2006 n. 223 che intendono effettuare la vendita on line di suddetti medicinali.
      “Tale logo – diceva il Ministero – sarà conforme alle indicazioni definite dall’Unione Europea con Regolamento che entrerà in vigore il 1° luglio 2015 e avrà la funzione di garantire che il venditore on line è un soggetto autorizzato ai sensi della normativa vigente.
      Successivamente – si legge nella nota – sarà possibile mettere in piedi le procedure finalizzate alla vendita on line dei soli medicinali senza obbligo di prescrizione (SOP) che comprendono i farmaci da banco, anche detti OTC, che sono medicinali da automedicazione.
      In particolare, l’autorizzazione per tale attività dovrà essere rilasciata dalla Regione o Provincia autonoma ovvero dalle altre Autorità competenti, individuate dalla legislazione locale sulla base di una specifica richiesta contenente gli elementi identificativi della farmacia o esercizio commerciale e, ovviamente, l’indirizzo del sito web utilizzato per la vendita on line.
      Una volta ottenuta l’autorizzazione, l’interessato potrà rivolgersi al Ministero per ottenere l’assegnazione del logo in questione attraverso la procedura che sarà presto disponibile sul portale del Ministero stesso”.
      Ad oggi non ho notizia del decreto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here