È ufficiale: negli USA Pfizer commercializzerà on-line la sua “pillola blu” contro la disfunzione erettile. L’iniziativa “Viagra home delivery”  è stata lanciata dal colosso newyorkese, in collaborazione con la catena CVS/pharmacy, sul sito Viagra.com con l’intento dichiarato di contrastare il fenomeno della vendita on-line di farmaci contraffatti. Nel 2011, infatti, Pfizer Global Security ha valutato 22 siti web che appaiono nei risultati di ricerca con la frase “buy Viagra” e l’analisi chimica condotta sulle pillole pubblicizzate e ordinate da questi punti vendita on-line ha rilevato che circa l’80% è contraffatto. Il più delle volte, i falsi Viagra contenevano solo il 30-50% di principio attivo, il sildenafil citrato, e spesso residui di vernice o inchiostro. L’azione di Phizer rivoluziona il modello di distribuzione del settore farmaceutico americano. Finora, infatti, nessuna azienda aveva mai tentato la via della vendita on-line direttamente ai pazienti. Per approvvigionarsi del Viagra, il paziente avrà sempre l’obbligo di possedere la ricetta medica, ma per averlo non dovrà più recarsi per forza in farmacia o rischiare di acquistarlo (magari contraffatto) su un sito illegale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here