LAST Technology identifica la propria “mission” aziendale nel proporre le tecnologie più avanzate per la tutela della salute attraverso la prevenzione delle infezioni batteriche, per divenire protagonista di primo piano nel mercato globale delle apparecchiature di processo per l’industria farmaceutica. «Obiettivo primario di LAST Technology – afferma il CEO Massimo Castellarin – è la progettazione e fabbricazione di apparecchiature per la prevenzione d’infezioni mediante l’inattivazione dei micro organismi. La filosofia aziendale orientata alla qualità e la flessibilità produttiva hanno portato al raggiungimento di obiettivi importanti, grazie a soluzioni con alti contenuti in tema di prestazioni, sicurezza e affidabilità, pienamente in linea con le esigenze della clientela. L’esperienza maturata in questi anni di attività, con innumerevoli test di laboratorio, ci permette di offrire apparecchiature e soluzioni ad alte prestazioni per il mercato globale».

Massimo Castellarin, CEO di LAST Technology
Massimo Castellarin, CEO di LAST Technology

Come si compone e come opera la vostra squadra? La nostra realtà investe soprattutto in “cervelli”. Il cuore pulsante dell’azienda è nei dipartimenti di ingegneria e di R&D, dove sono pensate e ingegnerizzate tutte le apparecchiature. Il processo produttivo prevede l’esternalizzazione delle parti non critiche al processo e l’assemblaggio interno degli elementi direttamente collegati al processo della macchina. Per l’assemblaggio macchina si utilizza personale qualificato con pluriennale esperienza nei settori specifici del lavaggio e sterilizzazione industriale. Il processo termina con le fasi di collaudo, installazione e qualifica degli impianti, sempre con personale esperto e qualificato.

Quali sono i punti di forza distintivi di LAST Technology? Sono molteplici, e per maggiore chiarezza li riassumo schematicamente.

Design innovativo: linee arrotondate e lineari che garantiscono facile pulizia e igienizzazione delle superfici, con impatto visivo dai toni non invasivi.

Soluzioni personalizzate: tutte le macchine, progettate seguendo le specifiche richieste dei clienti sia in termini dimensionali che prestazionali, sono pezzi unici d’ingegneria.

Alta qualità nelle finiture: la ricerca maniacale della perfezione è riflessa nella cura di tutti i dettagli costruttivi.

Utilizzo di materiali e componenti innovativi: componentistica di primari brand di mercato e materiali quali acciai inossidabili e polimeri plastici approvati FDA.

ffidabilità dei processi: l’installazione di automazione spinta garantisce affidabilità e ripetibilità di tutti i processi di lavoro delle macchine.

Risparmio energetico: il dimensionamento di dettaglio di ogni gruppo/assieme macchina, unitamente all’applicazione di soluzioni innovative in termini di processo, consente un risparmio energetico superiore al 30%.

Sicurezza dei dispositivi: le macchine sono progettate nel pieno rispetto delle normative di sicurezza di ogni singolo paese di destino/utilizzo.

Ridotte dimensioni d’ingombro, grazie alla costruzione modulare e al posizionamento in remoto di alcuni componenti macchina.

Sostenibilità ambientale, con utilizzo di componenti ecosostenibili ed esausti/scarichi trattati al fine di eliminare ogni inquinamento atmosferico e idrico.

Semplicità di utilizzo, con apparecchiature ingegnerizzate per essere alla portata sia della “casalinga” che del tecnico specializzato, utilizzando la logica della “domanda – risposta”. L’interfaccia uomo-macchina è garantita da pannelli touch-screen dove girano software “user friendly”.

Facilità di qualifica, con predisposizioni hardware e software per un facile approccio alla qualifica della macchina. LAST Technology fornisce un esaustivo supporto alle tematiche di qualifica/validazione degli impianti attraverso una strategia denominata “C&Q Strategy”.

Qualche esempio di soluzioni realizzate per rispondere a specifiche esigenze dei clienti? Possiamo iniziare con la macchina di processo per chiusure farmaceutiche, completamente automatica con sistema di carico robotizzato e scarico su sacchetto con sistema di confezionamento integrato (formatura, pesatura ed etichettatura del sacchetto), che abbiamo realizzato su specifica richiesta del cliente di eliminare ogni forma di movimentazione manuale dei carichi verso la macchina e dalla macchina al confezionamento finale del prodotto. Un altro esempio può essere l’autoclave per la sterilizzazione terminale dei farmaci con sistema di carico a navetta comandata a onde radio (AGV). Anche in questo caso, visto i grossi carici in gioco, il cliente ha chiesto di migliorare l’ergonomia della macchina rendendola quanto più automatica possibile anche per carico e scarico del prodotto. Per un altro cliente, che ha chiesto di progettare un sistema per ridurre drasticamente il tempo di attraversamento per ogni fase del processo, abbiamo progettato un sistema di lavaggio CIP per grossi contenitori con camere separate per il lavaggio e l’asciugatura del prodotto. Si tratta di un sistema a multi-camera con “stazioni” dedicate per pre-lavaggio, lavaggio e asciugatura finale. Il passaggio da una stazione all’altra è stato automatizzato mediante sistema di trascinamento pneumatico. Su richiesta specifica di un cliente del Medio Oriente, intenzionato a costruire un centro di eccellenza per la produzione di farmaci chemioterapici antitumorali, abbiamo realizzato un sistema automatico di trasferimento prodotto sterile mediante sacchetti o contenitori intercettati da valvole RTP. In un altro caso, un cliente europeo ci ha commissionato due macchine con sistema di trasferimento del prodotto in area circoscritta, per ridurre spazi e costi di gestione. Il processo di costruzione di questi due sistemi di contenimento, RABS e Sterile (VHP), ha attraversato due fasi di prototipazione: la prima al Cad 3D e la seconda con la realizzazione di un “mock-up” in compensato. Al termine dalla validazione della progettazione sono stati realizzati i due manufatti in acciaio inossidabile. Citerei anche i nostri sistemi di supervisione dei processi produttivi con tecnologia SCADA. I concetti di “fabbrica automatica” prendono sempre più piede: per soddisfare tale necessità, e rendere le macchine di processo parte integrante di un sistema integrato (MES), abbiamo sviluppato un software innovativo basato su tecnologie di mercato e protocolli di comunicazione ben noti. Tutte le nostre macchine di processo possono essere inserite all’interno di un dominio aziendale e consentire la remotazione delle pagine del sistema di controllo. Inoltre forniamo come standard il pacchetto di remotazione dei dati per la teleassistenza a distanza. Concludo questa breve rassegna con la qualifica di tutti i processi produttivi secondo la “C&Q Strategy” di LAST Technology, attraverso la fornitura di documentazione di supporto alle attività di convalida, redatta in accordo alle normative vigenti e personalizzata per ogni cliente.

Qual è la struttura commerciale e come opera? L’azienda è strutturata con circa 60 agenti/distributori a livello internazionale. Siamo presenti nei mercati di riferimento dell’industria farmaceutica con uffici di proprietà in Cina, Europa e USA. Le attività principali di tale organizzazione internazionale sono quelle prettamente commerciali (scouting, marketing e vendite) e quelle dei servizi di post vendita (installazione, avviamento, qualifica, service e ricambistica). Dalla sede centrale in Italia partono tutte le macchine destinate ai mercati di riferimento e ai clienti “Corporate”, mentre abbiamo da poco avviato una joint venture produttiva in Cina per meglio servire i clienti del Sud Est Asiatico. Infine, molto forte è l’impegno nelle attività di comunicazione: internet, web news-letter, canali social network (Linkedin, YouTube, Facebook…), pubblicità in riviste di settore, brochure tecniche, APP e ovviamente la partecipazione a tutti gli eventi fieristici internazionali di settore.

Next step? Anche noi, come recitava Steve Jobs nel suo celebre discorso alla Stanford University, stiamo imparando dai nostri insuccessi ed errori del passato a cambiare strategia ed essere più creativi. L’innovazione è alla fonte del nostro credo. Non smetteremo mai di innovare e di rendere l’azienda sempre più globale. Quest’anno lanceremo una nuova serie di macchine di lavaggio e sterilizzazione, innovative sia dal punto di vista dei processi che dell’automazione in esse contenute. Tale prodotto premetterà all’azienda di collocarsi in una nuova fascia di mercato e di incrementare i volumi. Il processo d’internazionalizzazione proseguirà potenziando il supporto alla joint venture in Cina e identificando un partner per replicare in Sud America il medesimo progetto. L’obiettivo è di tendere a un’azienda globale sia dal punto di vista commerciale che produttivo, secondo la filosofia del “thinking globally and acting locally”. Infine continueremo il processo di reclutamento di “cervelli”, che vede nella sede italiana il nostro centro di eccellenza per la ricerca e sviluppo delle nuove tecnologie.

Last

La gamma

  • Linee di riempimento compatte: macchine automatiche per il riempimento e successiva chiusura dei farmaci in contenitori di piccole dimensioni (fiale e siringhe posizionate in NEST). Le macchine possono essere collocate in ambienti classificati ISO 5 o all’interno di isolatori sterili (VHP).
  • Sistemi mobili di CIP: macchine automatiche di tipo mobile per lavaggio, disinfezione e asciugatura di contenitori di grosso volume.
  • Processori di chiusure: macchine automatiche per lavaggio, risciacquo, siliconatura, sterilizzazione e asciugatura di chiusure farmaceutiche (tappi di gomma, ghiere in alluminio, guarnizioni, pistoni in gomma, ecc.). Le macchine possono essere interfacciate ad ambienti in classe ISO 5, ISO 7 o ambienti non classificati.
  • Generatori di vapore pulito: macchine automatiche per la generazione di vapore saturo pulito attraverso lo scambio termico acqua-elemento riscaldante.
  • Forni di depirogenazione: forni statici ad aria calda in Classe 100 (ISO 5) per la sterilizzazione e depirogenazione di contenitori in vetro e pezzi metallici.
  • Autoclavi a vapore saturo: macchine automatiche per la sterilizzazione a vapore saturo pulito di materiali porosi, solidi, liquidi, indumenti, ecc.
  • Sistemi di supervisione, tracciabilità e controllo: software per la supervisione, la tracciabilità e il controllo di tutte le macchine di processo in accordo con GAMP 5 e con FDA CFR 21 parte 11 (LAST iPerformanceÒ per macchine di installazione “stand-alone” e LAST iExcellenceÒ per macchine interfacciate con MES aziendale).
  • Sterilizzatori terminali: macchine automatiche per la sterilizzazione terminale con acqua surriscaldata o miscela di aria + vapore di liquidi in contenitori plastici o in vetro.
  • Lavatrici di pezzi e contenitori: macchine automatiche di lavaggio e asciugatura di utensili, vetrerie, contenitori, parti macchine, ecc.
  • Isolatori di contenimento sterili: sistemi di contenimento ISO 5 o ISO 7 per farmaci o contenitori per farmaci.

L’Azienda

Foto capannone

Last Technolgy progetta e produce apparecchiature di processo per le industrie farmaceutiche, cosmetiche, chimiche e i laboratori di ricerca e di microbiologia. L’export copre il 90% del business e i principali mercati di riferimento sono BRIC, Europa, USA. La sede si trova nel Nord Est d’Italia, nelle vicinanze di Venezia. Lo stabilimento è stato battezzato La Villa, in quanto uffici e area produttiva sono di finiture elevate con copertura in travi lamellari e pavimentazioni rivestite di resine epossidiche. Utilizza energie rinnovabili che rispettano l’ambiente e tutti gli scarichi sono pretrattati e riciclati per essere riutilizzati sotto forma di energia.

 

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here