Health Technology Assessment, in italiano valutazione della tecnologia sanitaria, rappresenta un vero e proprio paradosso italiano. Perché? Come viene implementata nel nostro Paese?

Lo abbiamo chiesto a Carlo Favaretti, presidente della Sezione Health Technology Assessment, nata nel novembre del 2014 in seno all’European Public Health Association (EUPHA).

In questa intervista, il presidente della sezione HTA di EUPHA – intervenuto a Milano, lo scorso 22 settembre, al convegno promosso da DHL su farmaci e logistica – spiega perché l’Health Technology Assessment è importante per il clinico, l’amministratore, ma anche per il decisore politico, per poter disporre di strumenti di valutazione della tecnologia sanitaria, in Italia impiegati prevalentemente nell’ambito dei dispositivi medici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here