Nuove analisi post-hoc dimostrano l’efficacia di tiotropio per l’asma non controllata, indipendentemente dal sottotipo allergico, determinando un miglioramento della funzionalità respiratoria, un miglior controllo dei sintomi e una riduzione delle riacutizzazioni nei pazienti con asma allergica.

Tiotropio per l'asma non controllata si è dimostrato efficace indipendentemente dal sottotipo allergico
Tiotropio per l’asma non controllata si è dimostrato efficace indipendentemente dal sottotipo allergico

Boehringer Ingelheim ha annunciato in un comunicato stampa la presentazione dei risultati di nuove analisi post-hoc che dimostrano come l’aggiunta di tiotropio Respimat® ad altre terapie di mantenimento dell’asma aiuti a migliorare la funzionalità respiratoria e il controllo dei sintomi, oltre a ridurre le riacutizzazioni (flare-up), indipendentemente dal sottotipo di asma allergica del paziente. Questi risultati sono stati presentati in occasione del Congresso 2016 dell’American Academy of Allergy, Asthma & Immunology (AAAAI 2016) a Los Angeles.

Le analisi in questione hanno valutato sicurezza ed efficacia dell’aggiunta di tiotropio Respimat ad altre terapie di mantenimento nell’ampia popolazione di pazienti asmatici studiati, con asma allergica (immunoglobuline E o IgE) e infiammatoria (eosinofila), rispetto a placebo.

L’aggiunta di tiotropio Respimat ha migliorato in modo significativo la funzionalità respiratoria ha, inoltre, dimostrato di migliorare i sintomi dell’asma, evidenziato attraverso il questionario a 7 domande sul controllo dell’asma Asthma Control Questionnaire (ACQ-7), e di ridurre il rischio di peggioramento e di riacutizzazioni dell’asma stessa.

«I risultati confermano che l’aggiunta di tiotropio Respimat è un’opzione ben tollerata ed efficace per i pazienti asmatici, indipendentemente dal sottotipo allergico – ha dichiarato Mark Vandewalker, MD, direttore medico, Ricerca Clinica di Ozark, Columbia, Missouri –  Per le persone con asma allergica che continuano a essere sintomatiche l’aggiunta di tiotropio Respimat aiuta a dilatare le vie aeree ristrette, migliorando la respirazione».

In chi soffre di asma allergica, la forma più comune di asma, l’esposizione a comuni allergeni provoca infiammazione e costrizione delle vie aeree. Questi pazienti possono aver necessità di opzioni terapeutiche  integrative rispetto alla loro terapia standard.

Nell’ultimo decennio tiotropio  Respimat è il primo farmaco inalatorio di una nuova classe ad essere stato approvato per l’asma. Integra le terapie di mantenimento, in uso al paziente (di solito ICS, ovvero corticosteroidi per via inalatoria/LABA, ovvero beta 2-agonisti a lunga durata d’azione), per ridurre i sintomi dell’asma e il rischio di riacutizzazioni.

Tiotropio Respimat viene somministrato tramite l’inalatore Respimat®, caratterizzato da un meccanismo unico di erogazione che produce una fine nebulizzazione del farmaco, grazie alla quale è sufficiente un’inspirazione profonda per far sì che il farmaco raggiunga i polmoni in profondità.

Gli studi clinici UniTinA-asthma su tiotropio per l’asma

Le analisi post-hoc sono state condotte sui risultati dei due studi clinici PrimoTinA-asthma® e dei due studi MezzoTinA-asthma®, che fanno parte del più ampio programma di studi clinici UniTinA-asthma®:

• Gli studi PrimoTinA-asthma hanno valutato tiotropio Respimat come terapia aggiuntiva in adulti che continuano a essere sintomatici nonostante la terapia con almeno ICS/LABA.

• Gli studi MezzoTinA-asthma hanno valutato tiotropio Respimat come terapia aggiuntiva per adulti che continuano a essere sintomatici nonostante la terapia con almeno ICS a un dosaggio medio.

La sicurezza e tollerabilità di tiotropio Respimat sono state comparabili a placebo nella totalità della popolazione studiata, per ciascun studio e braccio di trattamento. 

Approfondimenti 

Articoli correlati

Asma

Nuovi risultati su tiotropio/olodaterolo per la BPCO

Tiotropio/olodaterolo efficace fin dall’inizio della terapia di mantenimento della BPCO

Tiotropio/olodaterolo per le riacutizzazioni della broncopneumopatia cronica ostruttiva

Tiotropio/olodaterolo approvata negli USA come terapia di mantenimento della BPCO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here