Il consumo in età prescolare di latte fermentato con Lactobacillus paracasei CBA L74 ha ridotto infezioni, impiego di farmaci e giorni di assenza da scuola.

Lactobacillus Paracasei CBA L74
Uno studio multicentrico su latte fermentato con Lactobacillus Paracasei CBA L74 ne conferma l’efficacia nel ridurre infezioni e allergie infantili

Lactobacillus paracasei CBA L74, infatti, è un ngrediente dimostratosi in grado di stimolare il sistema immunitario nei bambini. Lo dimostra uno studio multicentrico che ha coinvolto le Università di Napoli, Milano e Palermo. La ricerca ha vinto il premio di miglior studio al congresso della European Academy of Allergy & Clinical Immunology (EAACI).

Il nuovo riconoscimento segue quello ottenuto al meeting della Società Europea di Gastroenterologia, Epatologia e Nutrizione Pediatrica (ESPGHAN).

Lo studio è stato illustrato in seduta plenaria e ritenuto il più rilevante tra quelli presentati.

«Questa nuova affermazione del valore della nostra ricerca non può che renderci orgogliosi – commenta Roberto Berni Canani, professore del Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, coordinatore dello studio. – Il riconoscimento ottenuto nell’ambito di uno dei più prestigiosi meeting internazionali dedicati all’allergologia e all’immunologia clinica assume, inoltre, particolare importanza. Conferma infatti un ulteriore orizzonte per le applicazioni del nostro studio, cioè l’opportunità di approfondire la capacità delle sostanze postbiotiche, rilasciate a seguito della fermentazione del latte, di combattere non solo le infezioni, ma anche le principali allergie che si sviluppano in età infantile. Del resto, il meccanismo infiammatorio, sul quale agisce il nuovo ingrediente, è la causa fisiopatologica comune a molte malattie e condizioni cliniche complesse, dalle infezioni alle allergie, e quindi i futuri sviluppi del nostro studio sono più che una promessa».

Articoli correlati

Latte formulato per stimolare il sistema immunitario

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here