Come e se cambia l’approccio di una casa farmaceutica quando si tratta di sviluppare un farmaco per le malattie rare?

Secondo Alessandra Ghirardini, Rare Diseases Medical Unit Head di Roche, bisogna considerare il corretto approccio dal punto di vista della ricerca, del post-marketing e della comunicazione.

Ne abbiamo discusso proprio in occasione della VI edizione del Premio OMaR per la comunicazione sulle malattie e i tumori rari organizzata dall’Osservatorio Malattie Rare, in partnership con il Centro Nazionale Malattie Rare dell’ISS, Orphanet, Fondazione Telethon e Uniamo FIMR Onlus.

I tre pilastri segnalati da Ghirardini sono:

  1. Tener conto del network internazionale e di disegni di studi innovativi
  2. Generare necessariamente evidenze di real world
  3. Stare vicino alle comunità anche per quanto riguarda i bisogni socio-assistenziali

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here