Le esportazioni dei farmaci dall’Italia continuano a crescere. +58% è il dato registrato per il triennio 2017-2019, di cui +20,9% sono nell’ultimo anno. Il tutto per un valore complessivo che supera i 33,5 miliardi di euro. A presentare questi dati è il Report Farmaceutica a cura di 24 ORE Ricerche e Studi che ha analizzato i dati provenienti da numerose fonti pubbliche e private. Trovi il report completo qui. Il paese verso cui transitano la maggior parte dei farmaci made in Italy è l’America (18,6% del totale degli export italiani).

I numeri delle imprese del settore

Se si considera l’intera catena del valore, le imprese del settore farmaceutico in Italia sono oltre 50mila e occupano 280mila addetti. Tra queste sono inclusi 23mila intermediari e 18mila farmacie. Il fatturato complessivo risulta pari a 106 miliardi di euro.

Farmacie in aumento

Il numero di farmacie è in aumento: secondo lo studio si registra infatti un +5,9% di esercizi dal 2017 al 2020. Monza e Ragusa sono le province dove si è avuto l’incremento maggiore mentre ad Isernia, tenuto conto del rapporto con la popolazione residente, si registra la maggiore densità di esercizi.

Il Report Farmaceutica

Questo rapporto prende in considerazione i più rilevanti dati di bilancio storici per le prime 20 aziende in Italia, le prime 30 in Europa e le prime 50 nel mondo (per le società quotate vengono indicate anche le stime di consensus degli analisti sul futuro). I dati sono aggiornati a giugno 2020 e mostrano che la componente industriale dell’industria farmaceutica, dei prodotti di base e dei preparati, è tra le più dinamiche in termini di ricerca, sviluppo, investimenti e innovazione tra tutte le attività manifatturiere nazionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here