Le vendite online di Amazon si espandono; il gigante mondiale dell’e-commerce ha infatti comunicato l’inizio di un nuovo servizio di distribuzione dedicato questa volta ai prodotti farmaceutici, sia quelli sottoposti a prescrizione medica, sia quelli cosiddetti da banco quindi acquistabili liberamente da chiunque senza bisogno di ricetta medica specifica.

Ecco quindi Amazon Pharmacy, questo il nome del nuovo servizio voluto e lanciato sul mercato da Jeff Bezos, fondatore dell’azienda di commercio elettronico con sede negli Stati Uniti. L’annuncio dato dalla società ha subito ottenuto un effetto notevole sul mercato. I titoli di alcune catene di farmacie hanno infatti subito in breve notevoli perdite: dopo due giorni dal lancio, infatti, Walgreens Boots Alliance e Cvs Health hanno ceduto alla borsa di Wall Street circa il 10%, Rite Aid il 16%. La stessa cosa era capitata nel settore alimentare qualche anno fa, nel 2017, quando Amazon aveva comperato la catena Whole Food. 

La nuova offerta di vendita online di farmaci, il cui inizio è imminente, si parla infatti di pochi giorni, ha però delle regole precise da seguire. Prima di tutto, l’acquirente deve essere maggiorenne e deve fornire i dati necessari a dimostrarlo. In caso di richiesta di farmaci da prescrizione, inoltre, la ricetta medica deve essere caricata on line dal richiedente, anche se, in questi casi, Amazon fornisce un servizio supplementare alternativo fungendo da intermediario e chiedendo direttamente al medico la prescrizione del medicamento. In questo modo l’azienda commerciale agevola, e non di poco, il compito del cliente.

In ogni caso, però, Amazon Pharmacy non venderà medicinali contenenti oppiacei e neppure altri farmaci classificati, secondo le norme USA, come Schedule 2. Per i farmaci da banco, la società di e-commerce assicura sconti ragguardevoli, fino all’80%, per chi è senza assicurazione sanitaria ma è abbonato “Prime”.

Nel 2018 Amazon era già entrata nel e-commerce farmaceutico acquistando una catena farmaceutica focalizzata nelle vendite sul web per la cifra di un miliardo di dollari circa. L’attuale mercato al quale Bezos adesso sta puntando vale però molto di più, grossomodo 300 miliardi di dollari, non propriamente due spiccioli. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here