La nuova European Health and Digital Executive Agency (HaDEA), con sede a Brussels, è la agenzia operativa incaricata di gestire i principali programmi lanciati dalla Commissione europea per governare la transizione post-Covid, tra cui anche EU4Health in campo sanitario.  

Obiettivo che vedrà agire l’agenzia, guidata da Matthew Hudson come Interim director, in stretta collaborazione con i vari Direttorati generali della Commissione responsabili per i diversi programmi (DG Santé per quanto riguarda Salute e sanità). Istituita il 16 febbraio 2021 sulla base del regolamento europeo (EC) 58/2003, l’agenzia è pienamente operativa dall’inizio di aprile.

Il budget totale di HaDEA per il periodo 2021-2027 ammonta a oltre €20 miliardi, a cui si vanno ad aggiungere anche gli stanziamenti per i programmi “legacy” già in essere. Più in particolare, l’attuale previsione vede finanziamenti per €5,1 mld nell’ambito del programma EU4Health, di €4,8 mld per il primo pilastro, cluster 1, di Horizon Europe e di €5,5 mld per il secondo pilastro, cluster 4. A queste si aggiungono anche azioni nel campo della sicurezza alimentare (€1,3 mld), del programma per l’Europa digitale (€0,8 mld) e della Connecting Europe Facility digitale (€1,7 mld). Altri €1,6 mld saranno destinati alle azioni del fondo New Generation EU fund per gli anni 2021-2023.

Le prime iniziative

Il sito web di HaDEA dà accesso alle sei aree tematiche di approfondimento sui programmi gestiti dalla nuova agenzia. Per quanto riguarda il programma EU4Health, ad esempio, sono state pubblicate delle Q&A che guidano a meglio comprendere come i fondi a disposizione verrano usati nei prossimi anni per migliorare la rete di prevenzione contro le minacce cross-frontaliere in tema di salute, favorire l’accesso e la sostenibilità dei farmaci e degli altri prodotti sanitari necessari in caso di crisi, e rafforzare i singoli sistemi sanitari nazionali sia sul piano delle risorse che della capacità di risposta alle situazioni di crisi.

EU4Health ha preso il via ufficialmente lo scorso 26 marzo, dopo la votazione da parte del Parlamento europeo del 9 marzo e l’adozione da parte del Consiglio il 17 marzo. Il programma rappresenta il maggior intervento messo in atto a livello europeo in termini monetari. 

La prima gara aperta nell’ambito del programma è focalizzata sul un contratto di servizio a supporto delle attività di Health technology assessment (HTA), con deadline per la presentazione delle domande di partecipazione fissata al 6 maggio prossimo (qui maggior informazioni).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here