Un’Agenda strategica per la ricerca e l’innovazione in ambito healthcare, che punta a indirizzare le nuove iniziative pubblico-privato che nel prossimo decennio verranno sviluppate all’interno del nuovo framework Innovative Health Initiative (IHI) – che dovrebbe venire attivato nell’ambito del programma quadro Horizon Europe – è stata lanciata dalle cinque associazioni industriali COCIR, EFPIA, MedTech Europe, EuropaBio and Vaccines Europe in rappresentanza delle diverse anime del mondo farmaceutico e delle tecnologie medicali (visita qui il sito della European Partnership for Health Innovation). 

L’Agenda strategica è l’esito finale uscito dalla consultazione pubblica condotta tra ottobre e dicembre 2019, che ha raccolto in totale 96 commenti e ha visto un tasso complessivo d’accordo di 4,37/5 per le sfide proposte per inserimento nell’iniziativa.

Sviluppata in collaborazione tra le cinque associazioni industriali, che dovrebbero entrare a far parte della IHI, e i servizi della Commissione europea, l’Agenda strategica dovrebbe venire formalmente approvata dal Governing Board di IHI dopo che sia stata adottata la legislazione europea chiamata a governare le nuove partnership pubblico-privato. Partnership che sono state istituzionalizzate per la prima volta all’interno di Horizon Europe, con l’obiettivo di creare una nuova piattaforma europea cross-settoriale per l’innovazione nel campo della salute e di compiere un de-risking della ricerca precompetitiva publico-privato, garantendo al contempo la competitività dell’innovazione made-in-Europe sugli scenari globali.

L’Innovative Health Initiative

L’Innovative Health Initiative si prospetta assumere la forma di un Joint Undertaking basato sull’articolo 187 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea e dovrebbe andare a sostituire l’attuale programma IMI di partnership pubblico-privato nel campo della ricerca per la salute. L’iniziativa punta a creare un nuovo ecosistema europeo che permetta di realizzare il potenziale trasformativo delle nuove conoscenze scientifiche in reale innovazione, in particolare modo per quanto riguarda ambiti di cura della salute considerati strategici e ancora caratterizzati da bisogni disattesi.

Bisogni che saranno al centro delle attività di ricerca finanziate all’interno di Horizon Europe, il programma quadro dell’Unione europea che coprirà il periodo 2021-2027 e nel quale verrano svolte molte attività volte a supportare le transizioni digitale e green, anche nel campo della salute, che sono al centro del programma politico della Commissione europea. Dalla prevenzione alla diagnosi, dalla cura alla gestione di paziente e malattia, l’iniziativa IHI punta a costruire un punto di riferimento per assicurare un continuo di cura, a beneficio sia dei pazienti che dei sistemi sanitari chiamati ad innovarsi nel post-pandemia. 

Il budget di cui IHI dovrebbe disporre per i prossimi sette anni ammonta a 1,2 miliardi di euro finanziati dall’Unione europea nell’ambito di Horizon Europe, a cui se ne aggiungerebbero altrettanti da parte dei partner industriali (qui maggiori dettagli sull’attuale proposta in discussione).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here