Vi sono due realtà italiane tra i vincitori dell’Healthy Longevity Catalyst Awards, il primo turno della Healthy Longevity Global Competition, iniziativa lanciata da EIT Health insieme a otto partner globali in rappresentanza di quasi cinquanta paesi e territori. La competizione internazionale si propone di individuare le soluzioni più innovative per migliorare la salute e le funzioni umane nella fase dell’invecchiamento. Ognuna delle ventuno startup premiate con un Catalyst Award ha ricevuto fino a 50 mila euro di finanziamento iniziale per sviluppare il proprio prodotto o servizio.

La competizione, lanciata due anni fa dalla US National Academy of Medicine, punta a individuare nuove soluzioni per uno dei problemi più significativi del mondo occidentale, l’invecchiamento della popolazione. L’Italia è inserita all’interno dell’EIT Health Regional Innovation Scheme (RIS), un’iniziativa volta a favorire lo sviluppo di fiorenti ecosistemi di innovazione nelle regioni dell’Unione Europea. I progetti selezionati all’interno dell’iniziativa avranno accesso alle reti paneuropee delle migliori università, delle aziende, con coinvolgimento del Consorzio ARCA e del locale EIT Health Hub.

Le due startup italiane premiate

Kyme NanoImaging ha presentato una piattaforma brevettata che utilizza le nanotecnologie e la microfluidica per sviluppare una nuova tipologia di formulazione che combina biomateriali approvati da FDA con agenti di contrasto clinici, con l’obiettivo di sostituire completamente le attuali tecnologie di contrasto. Fondata nel 2018 a Napoli da un gruppo di docenti e ricercatori in Bioingegneria della locale Università Federico II, Kyme NanoImaging è anche uno spin-off del Centro per i Biomateriali avanzati in Sanità dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT@CRIB) di Napoli. 

Syndiag, azienda insediata all’interno dell’Incubatore Imprese Innovative del Politecnico di Torino (I3P), ha sviluppato OvAI, una piattaforma di intelligenza artificiale volta a migliorare la diagnosi precoce del cancro alle ovaie. Il software di supporto decisionale è rivolto ai medici ginecologi, ed è basato sull’analisi dei dati relativi a migliaia di casi clinici di elevata qualità. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here