Giorgio Bruno, presidente AFI

È stata salutata con comprensibile soddisfazione da AFI la pubblicazione da parte del ministero della Salute dell’elenco aggiornato delle società scientifiche e delle associazioni tecnico scientifiche delle professioni sanitarie, datata allo scorso 23 settembre 2021. Nell’elenco, aggiornato a cadenze biennali in attuazione dell’articolo 5 della legge 8 marzo 2017, numero 24 e del decreto ministeriale del 2 agosto 2017, fa ora parte anche l’Associazione Farmaceutici Industria. L’associazione è presieduta dal Giorgio Bruno a cui abbiamo chiesto un commento relativo alla novità introdotta con il decreto ministeriale dello scorso 23 settembre.

Il riconoscimento per 60 anni di attività

«La decisione è motivo di grande orgoglio per AFI – ha detto Giorgio Bruno – e ci è arrivata come il riconoscimento di ben sessant’anni di attività indirizzata soprattutto alla formazione delle professioni sanitarie. Si tratta inoltre, se non soprattutto, di un provvedimento che cambia, per lo meno parzialmente, il nostro status. L’Associazione Farmaceutici Industria è la prima delle sigle di rappresentanza delle imprese, delle realtà industriali appunto, a essere inserita in questo elenco». Adesso più che mai, l’obiettivo di AFI, che ha celebrato così nel migliore dei modi il suo 61esimo anniversario dalla fondazione, è proseguire sul cammino intrapreso consolidando i suoi sforzi nell’ambito della formazione. «Vogliamo onorare con la massima serietà – ha confermato il presidente di AFI – l’impegno nei confronti del Ministero della Salute oltre che nei riguardi dei nostri soci. Abbiamo istituito un comitato scientifico il cui coordinamento è stato affidato alla nostra vicepresidente e docente del dipartimento di Scienze farmaceutiche dell’università degli Studi di Milano, Paola Minghetti. Vi partecipano sette altri fra docenti universitari e tecnici di primo piano dell’industria farmaceutica che collaborano alla stesura di programmi dall’elevato contenuto formativo scientifico rafforzando la relazione già in essere fra il mondo della ricerca e le imprese». Sono già stati identificati alcuni fra i temi-chiave dei prossimi appuntamenti dell’Associazione Farmaceutici Industria, in tema di training e aggiornamento professionale; e sono già stati fissati alcuni importanti appuntamenti, destinati finalmente ad avere luogo in presenza. «Fra gli argomenti di spicco della nostra agenda – ha anticipato, in conclusione, Giorgio Bruno – ricordiamo senz’altro la formazione sui dispositivi medici e sul ruolo delle persone qualificate (Qualified person o QP). Ma guardiamo già all’organizzazione del simposio nazionale di AFI del prossimo giugno, a Rimini».

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here