In un comunicato stampa, Sigma-Tau rende noto che tutti quei pazienti che hanno sofferto di una recente sindrome coronarica acuta potranno usufruire, grazie alle neo introdotta Nota 94 da parte di AIFA, delle specialità medicinali a base di Pufa N-3 (Esteri Etilici di acidi grassi polinsaturi della serie Omega-3), che abbiano un contenuto minimo di EPA + DHA pari a 850 mg/g. In Italia vengono colpiti da SCA – Sindrome Coronarica Acuta – oltre 100.000 pazienti l’anno.

La nuova Nota (elaborata dall’AIFA alla luce dei dati scientifici: riduzione della morte improvvisa aritmica del 45%), permetterà ai pazienti, secondo indicazione dello specialista e/o del medico di famiglia, di usufruire del regime di rimborsabilità solo con i farmaci PUFA N-3 con contenuto EPA+DHA>85%.

Per la “prevenzione della morte improvvisa dopo infarto del miocardio”, la rimborsabilità è riconosciuta ai pazienti cui tale terapia viene prescritta entro i primi 3 mesi dall’evento acuto.

La durata del ciclo di trattamento rimborsabile è di 12 mesi nei pazienti che alla dimissione ospedaliera presentano frazione di eiezione superiore al 40% e di 18 mesi nei pazienti che alla dimissione ospedaliera presentano frazione di eiezione inferiore al 40%.

Inoltre i farmaci PUFA N-3, come la specialità medicinale ESKIM® che ha un contenuto minimo di EPA + DHA pari a 850 mg/g, sono già ammessi al rimborso da parte del SSN per i pazienti dislipidemici alle condizioni previste nella Nota AIFA n. 13.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here