curcumaLa curcumina estratta dalla pianta medicinale Curcuma longa è nota per i suoi effetti anti­-cancerogeni e chemopreventivi su una varietà di modelli sperimentali di cancro. In questo studio sono stati valutati gli effetti della curcumina e si è contribuito a chiarire il suo meccanismo d’azione in cellule di carcinoma colorettale umano. I test di vitalità cellulare hanno mostrato che la curcumina ha inibito significativamente la crescita di cellule di adenocarcinoma del colon umano LoVo. Il trattamento con curcumina ha indotto l’apoptosi accompagnata da cambiamenti ultra-strutturali e dal rilascio di lattato deidrogenasi in modo dose-­dipendente. Inoltre, il trattamento con 0­-30 mg/ml di curcumina ha diminuito il potenziale di membrana mitocondriale e attivato la caspasi­-3 e la caspasi-­9 con modalità dose-­ e tempo­-dipendente. La colorazione con annessina V/PI ha evidenziato che la curcumina ha indotto l’apoptosi delle cellule LoVo. La citometria a flusso FACS ha rivelato che la curcumina potrebbe indurre l’arresto del ciclo cellulare delle cellule LoVo nella fase S. Inoltre, l’analisi western blotting ha rivelato che la curcumina ha indotto il rilascio del citocromo c, un aumento significativo di Bax e p53 e una marcata riduzione di Bcl­-2 e survivina (in cellule LoVo). Gli autori della sperimentazione concludono osservando che, nel loro insieme, questi risultati suggeriscono che la curcumina ha inibito la crescita delle cellule LoVo inducendo apoptosi attraverso un percorso mitocondrio-­mediato.

Ricerca realizzata dal Key Laboratory of Animal Physiology, Biochemistry and Molecular Biology of Hebei Province, College of Life Sciences, Hebei Normal University, Hebei, Cina.

Guo LD, Chen XJ, Hu YH, Yu ZJ, Wang D, Liu JZ. Curcumin inhibits proliferation and induces apoptosis of human colorectal cancer cells by activating the mitochondria apoptotic pathway. Phytother Res 2013, Mar;27(3):422­30.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here