vaccino

In relazione alla comunicazione relativa al divieto di utilizzo di due lotti del vaccino antinfuenzale Fluad, AIFA precisa che “i vaccini sono una risorsa preziosa e insostituibile per la prevenzione dell’influenza stagionale e delle sue complicanze, che possono dare luogo a casi di intensità severa e colpiscono con frequenza maggiore in particolare gli ultrasessantacinquenni e i pazienti affetti da condizioni croniche preesistenti”. L’Agenzia sottolinea inoltre che il divieto di utilizzo di due lotti “è stato assunto a scopo esclusivamente cautelativo, a seguito di segnalazioni pervenute all’Agenzia dalla Rete nazionale di farmacovigilanza”. 

“Nei casi in questione – continua AIFA – sono state riportate reazioni avverse, successivamente alla somministrazione del vaccino e in tre casi si sono verificati dei decessi, ma al momento non è certo se si tratti di una casualità oppure se vi sia un nesso con la vaccinazione. Un quadro completo potrà essere fornito solo dopo aver analizzato tutti gli elementi di contesto, tra i quali, ad esempio, lo stato di salute dei pazienti, la loro età ed eventuali patologie da cui erano affetti”.

Novartis, al contempo, informata da AIFA della sospensione dei due lotti del vaccino antinfluenzale Fluad, comunica che la sicurezza dei pazienti è la priorità dell’azienda, che valuta tutte le segnalazioni di eventi avversi con la massima serietà e attenzione. “Una revisione sui due lotti – riferisce Novartis – ha confermato la conformità con tutti gli standard produttivi e qualitativi“. L’azienda sta collaborando con le autorità sanitarie per rispondere in merito ai quesiti sollevati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here