Janssen, azienda farmaceutica di Johnson & Johnson, annuncia che il Gruppo si è posizionato secondo nella classifica dell’Access to Medicine Index (ATMI) 2016, salendo di un posto rispetto al 2014.

Johnson & Johnson è al 2° posto nella classifica 2016 dell’ATMI  per la propria strategia in favore della salute pubblica in Africa e di accesso globale al suo farmaco a base di bedaquilina per la tubercolosi multi-resistente complessa e per la formulazione orale dell'antielmintico mebendazolo che ne facilita l'assunzione da parte dei bambini
Johnson & Johnson è al 2° posto nella classifica 2016 dell’Access to Medicine Index per la propria strategia in favore della salute pubblica in Africa e di accesso globale al suo farmaco a base di bedaquilina per la tubercolosi multi-resistente complessa e per la formulazione orale dell’antielmintico mebendazolo che ne facilita l’assunzione da parte dei bambini

Il posizionamento di Johnson & Johnson è frutto dell’impegno che il Gruppo ha messo in campo in termini di nuove strategie nei confronti delle popolazioni più vulnerabili e meno abbienti. Il successo è stato ottenuto grazie a una serie di azioni quotidiane che il rapporto ha tenuto in considerazione nella classifica. L’azienda ha, infatti, incrementato esponenzialmente le proprie politiche in materia di accesso ai medicinali in 4 categorie di farmaci su 7, si è spesa per sviluppare ulteriormente le capacità interne, per garantire politiche di prezzo adeguate, oltre che investire in attività di R&S e in nuovi modelli di business.

Johnson & Johnson ha introdotto una più mirata strategia per la salute pubblica globale presso le sue sedi in Africa.

Ha sviluppato una formulazione orale del mebendazolo (farmaco antielmintico) per semplificarne l’accesso ai bambini, popolazione più vulnerabile.

Infine, ha introdotto una strategia di accesso globale al suo farmaco a base di bedaquilina per la tubercolosi multi-resistente complessa. Il medicinale è disponibile in oltre 120 paesi e la sua somministrazione si attiene ai parametri dettati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per un uso appropriato nelle fasce di popolazione prestabilite.

L’Access to Medicine Index

L’ATMI è un rapporto indipendente elaborato dalla Fondazione Access to Medicine, un’associazione internazionale senza scopo di lucro fondata nel 2004 impegnata nel migliorare l’accesso ai farmaci.

L’indice classifica l’impegno delle 20 principali aziende farmaceutiche a livello mondiale nel favorire l’accesso ai medicinali e ai servizi sanitari nei 107 paesi a basso-medio reddito, in base a una serie di parametri strategici e tecnici.

Articoli correlati

Pubblicato il “2016 Access to Medicine Index”

Novartis è al 3° posto nella classifica 2016 dell’Access to Medicine Index

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here