L’impiego di ibuprofene, un analgesico venduto anche come prodotto da banco, può portare i maschi adulti a svilupppare ipogonadismo compensato, una condizione clinica prevalente negli uomini anziani associata a disturbi riproduttivi e fisici e collegata a problemi di fertilità.

ibuprofene fertilità

Sono i risultati di uno studio pubblicato su PNAS  da un gruppo di ricercatori danesi e francesi coordinati da David Møbjerg Kristensen (Università di Copenhagen, Danimarca , e Università di Rennes, Francia) e Bernard Jégou (Università di Rennes, Francia).  I ricercatori hanno condotto uno studio clinico randomizzato e controllato con placebo per valutare un possibile effetto di ibuprofene sul feedback ipofisi-gonadi.  Ibuprofene (600 mg) o placebo sono stati somministrati per due settimane prima e 30 giorni dopo una singola sessione di esercizio fisico. In parallelo sono stati condotti alcuni test ex vivo su un modello d’organo per esaminare l’effetto diretto dell’analgesico sulla fisiologia del testicolo umano e test in vitro su una linea cellulare. I dati poi sono stati incrociati e valutati insieme.

Lo studio ha dimostrato che ibuprofene porta a una repressione trascrizionale delle cellule endocrine nei testicoli umani. In particolare, la sperimentazione ha mostrato che l’impiego di ibuprofene negli uomini porta a un aumento di ormone luteinizzante (LH), una diminuzione del rapporto testosterone/LH e in misura minore a una diminuzione del rapporto inibinaB/ormone follicolo-stimolante (FSH) e a una diminuzione dei livelli dell’ormone antimulleriano (AMH) prodotto dalle cellule del Sertoli.

Lo studio ha aggiunto un ulteriore tassello ai diversi studi e osservazioni, riportate anche di recente, che hanno riportato una relazione inversa tra esercizi di resistenza e libido maschile. Ibuprofene è un farmaco spesso abusato nell’ambiente delle gare di resistenza ed è il trattamento farmacologico preferenziale per il dolore cronico e l’artrite.

E’ da non sottovalutare poi il fatto che gli uomini ipogonadismo compensato possano progredire a ipogonadismo primario conclamato, malattia caratterizzata da bassi livello di testosterone circolante con sintomi prevalenti quali riduzione della libido, diminuzione della massa e della forza muscolare umore depresso e astenia.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here