Biogen Idec Ltd  ha informato EMA della sua intenzione di ritirare volontariamente l’autorizzazione al commercio di daclizumab e di sospendere gli studi clinici in corso in Europa. Per maggiori informazioni i pazienti coinvolti nelle sperimentazioni con daclizumab devono contattare il medico sperimentatore.

Daclizumab ritiro Ema

La decisione è contemporanea alla decisione dell’European Medicie Agency (EMA) di iniziare una revisione urgente del farmaco per la sclerosi multipla daclizumab (Zinbryta, Biogen Idec Ltd) in seguito a 7 casi di disturbi infiammatori cerebrali, che hanno inclusi encefaliti e meningoencefaliti, segnalati in Germania e un caso segnalato in Spagna.

I medici europei saranno contattati direttamente per nuove informazioni. Fino ad allora

  • non potranno essere iniziati nuovi cicli terapeutici con daclizumab,
  • i pazienti in trattatmento dovranno essere esaminati attentamente e iniziare un trattamento alternativo il prima possibile.

I pazienti non devono sospendere il trattamento con daclizumab senza informare il proprio medico al quale devono rivolgersi per ulteriori domande.

Nel 2017 daclizumab era stato sottoposto a revisione per i suoi effetti sul fegato e il suo impiego era stato ristretto ai pazienti che hanno tentato almeno altri due trattamenti modificanti la malattia e non possono essere trattati con nessun altra terapia per la sclerosi multipla.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here