Avelumab, un anticorpo monoclonale inibitore della proteina PD-L1 completamente umano, è stato approvato in Italia dall’AIFA per il trattamento in monoterapia dei pazienti con MCC metastatico. Sviluppato da Merck e Pfizer, è il primo farmaco approvato con questa indicazione.

Avelumab è stato ammesso dall’AIFA alla rimborsabilità per il trattamento in monoterapia dei pazienti con MCC metastatico

A un anno dall’approvazione europea condizionata del farmaco, basata sui risultati dello studio JAVELIN Merkel 200, l’AIFA ha ammesso avelumab alla rimborsabilità in classe H per il trattamento in monoterapia di pazienti adulti affetti da carcinoma a cellule di Merkel (Merkel Cell Carcinoma, MCC) metastatico (determina 3 settembre 2018)

La dose raccomandata di avelumab è 10 mg/kg di peso corporeo somministrati per via endovenosa nell’arco di 60 minuti ogni 2 settimane.

Informazioni di sicurezza di avelumab

Avelumab è associato soprattutto a reazioni avverse immuno-correlate. La maggior parte di esse, comprese le reazioni severe, si sono risolte dopo l’avvio di una terapia medica idonea o la sospensione di avelumab.

I pazienti devono ricevere una premedicazione con un antistaminico e paracetamolo prima delle prime 4 infusioni di avelumab. Se la quarta infusione è stata completata senza reazioni correlate all’infusione, la premedicazione per le successive somministrazioni va effettuata a discrezione del medico.

[Dal “Riassunto delle caratteristiche del prodotto” reso disponibile da AIFA il 21/07/2019].

Articoli correlati

Avelumab per il carcinoma metastatico a cellule di Merkel

Il carcinoma a cellule di Merkel

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here