La recente firma dell’accordo tra Assobiotec e Campus Biotech Digital (CBD), realtà pubblico-privata fondata da un consorzio di primarie aziende farmaceutiche europee, ha dato vita a una nuova collaborazione triennale focalizzata sulla possibilità di accedere a percorsi di formazione nell’ambito della produzione biotecnologica dedicati al personale delle imprese biotech aderenti e ai giovani laureati selezionati dalle imprese. Obiettivo finale del progetto è favorire lo sviluppo delle competenze adeguate a rispondere alle necessità di un mercato in continua e rapida evoluzione. 

il presidente Riccardo Palmisano a destra e per Campus Biotech Digital Bernardo Giua Marassi – Sanofi a sinistra (crdits: Assobiotec)

L’accordo che sigliamo oggi con Campus Digital Biotech rappresenta un contributo per la creazione di un tessuto produttivo nazionale sulla frontiera dell’innovazione. – ha dichiarato il presidente di Assobiotec Riccardo Palmisano – Se il Paese vuole essere pronto a cogliere l’opportunità offerta dalle risorse del PNRR e a competere in questo settore, deve anche attrezzarsi affinché il capitale umano in esso impiegato sia pronto ad affrontare tutte le sfide che i rapidi cambiamenti in atto ci porteranno ad affrontare. Un ulteriore passo concreto per migliorare l’ecosistema italiano delle Scienze della Vita e rendere più autonomo e indipendente il sistema produttivo del nostro Paese”.

Il percorso di formazione ha durata triennale si articola su un totale di tredici corsi, con particolare attenzione ai temi inerenti l’ecosistema della produzione biofarmaceutica, il controllo di qualità, i Bioprocess Data Analyst e la Supply Chain.

I contenuti formativi saranno erogati in modalità digitale tramite la piattaforma Immerscio.bio di CBD, con utilizzo delle soluzioni più indicate per consentire il raggiungimento degli obiettivi di apprendimento, quali ad esempio  workshop digitali, moduli immersivi e momenti di condivisione di esperienze e competenze.

Con questa partnership, il comparto biotech acquisisce una formazione ultra innovativa e competenze specialistiche, rafforzando così la rete di esperti che possono mettere a frutto il proprio talento lungo l’intera catena del valore della bioproduzione, a livello internazionale.” ha sottolineato Karim Vissandjee, CEO di Campus Biotech Digital. CBD è un consorzio pubblico-privato che vede la partecipazione tra le altre di bioMérieux, Novasep, Sanofi e Servier, sotto il coordinamento del Comitato strategico per l’industria della salute e il settore della tecnologia (CSF ITS) del governo francese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here