Il 2014 ha segnato un momento importante nella storia di AM Instruments, azienda che dal 1990 si propone come punto di riferimento nel settore del controllo della contaminazione, nel panorama italiano così come all’esteroAM_Instruments-esterno-panoramica-sera

Nel 2014 AM Instruments ha trasferito la sua sede operativa da Cesano Maderno a Limbiate, dove NCF ha intervistato Cinzia Pagani e Roberto Fossati, fondatori e titolari della società, di cui sono rispettivamente presidente e A.D./Managing Director.

«La nuova sede – sottolineano Pagani e Fossati – ha significato idealmente e concretamente, per tutti noi di AM, un passaggio importante alla nuova fase che abbiamo chiamato 2.0. Non è stata solo una nuova collocazione sul territorio, la nuova sede è stata studiata metro dopo metro per aderire al meglio alle sfide che ci attendono nei prossimi anni. Con i suoi 1.500 m2 di uffici, un magazzino e una produzione di 2000 m2, due magazzini esterni per i prodotti infiammabili, AM Labo, spazio di calibrazioni e assistenza e AM Tech dedicato alla ricerca e allo sviluppo, AM Instruments si è strutturata per il futuro. L’apertura nel 2014 della nuova sede di Limbiate, dopo quella di Siena inaugurata nel 2013 che ospita una parte degli uffici commerciali e il marketing, è parte di un progetto strategico che nel 2015 proseguirà con l’acquisizione di un capannone industriale di nuova costruzione, adiacente alla struttura di Limbiate. In autunno 2014, in un anno già pieno di cambiamenti e di sfide, abbiamo ideato quello che per noi voleva essere non solo l’inaugurazione dei nuovi spazi ma un momento di incontro e confronto con l’industria, le istituzioni e la ricerca italiana e straniera».

State parlando dell’evento di ottobre 2014?

Sì, Ride the Future (RTF) è stato per noi un evento straordinario. Tre giorni dedicati alle aree di maggiore interesse nel settore del controllo della contaminazione, caratterizzati da conferenze di alto interesse strategico tenute da personalità di spicco del nostro settore; un’area espositiva con stand dove abbiamo esposto i migliori prodotti presenti sul mercato internazionale del controllo della contaminazione; momenti dimostrativi con tecnici competenti che hanno presentato prodotti e servizi; training su argomenti di elevato interesse. A tutto questo abbiamo aggiunto una simulazione di audit della logistica condotta dalla nostra responsabile della Qualità in collaborazione con la QA di una primaria industria farmaceutica.

Abbiamo organizzato RTF con la volontà di creare un terreno su cui poter lavorare insieme a beneficio di nuovi stimoli per il futuro del settore, la risposta dei nostri clienti e anche di chi, pur non conoscendoci direttamente, ha deciso di partecipare, è stata più che positiva. L’esperienza di RTF non si è interrotta con la fine dei tre giorni ma prosegue sul sito che è la continuazione virtuale di questo straordinario evento.

Come giudicate l’anno appena terminato?

Il 2014 è stato un anno estremamente positivo e stimolante. Oltre a quanto detto sono state introdotte nuove linee di prodotto e, per primi, abbiamo attivato nuovi servizi che hanno portato ancora maggiore visibilità ad AM Instruments e hanno permesso, insieme al consolidamento delle linee di prodotto già esistenti, una crescita del fatturato del 15%. In tre anni il nostro fatturato è cresciuto del 45%, così come il nostro personale assunto, e dal 2009 siamo presenti nella classifica delle prime 500 aziende del territorio.

Siamo quindi in controtendenza, positiva, con gli indici nazionali ed europei di crescita e occupazione. Tutto questo è motivo di orgoglio e uno stimolo a fare sempre di più e meglio.

E il 2015 cosa prevede?

Un appuntamento importante sarà la partecipazione ad Achema, la fiera europea più importante nel nostro settore, dove avremo uno stand nel padiglione di ingresso. Ad Achema presenteremo in anteprima prodotti innovativi frutto della ricerca e sviluppo di AM Instruments. Sarà un momento importante di contatto con clienti provenienti da tutto il mondo e l’occasione per incontrare i nostri distributori esteri. Il nostro export è in continua crescita e ci muoviamo con agilità sia in Europa che nei paesi extraeuropei. Nel 2015 proseguirà il lavoro del nostro reparto R&D su concetti e idee che si trasformeranno concretamente in prodotti unici e innovativi. Nei nuovi spazi industriali concentreremo le linee di produzione dei nuovi prodotti per far fronte alle richieste del mercato interno e dell’export.

E poi il primo aprile 2015 AM Instruments compirà 25 anni. Un momento importante da condividere con i collaboratori e i clienti.

Come vi proponete alla clientela?

La nostra filiera commerciale si compone di agenti, responsabili di linea, specialisti di prodotto, customer service, logistica, qualità. Al centro delle nostre attività c’è sempre il cliente che rappresenta il vero valore della nostra azienda. Cerchiamo di essere sempre attenti alle necessità e alle richieste di prodotti innovativi. Un esempio: nel 2014 abbiamo avuto l’opportunità di progettare, realizzare, installare, convalidare presso una primaria industria farmaceutica italiana un passamateriali con sistema di sterilizzazione a freddo che utilizza una tecnologia all’avanguardia e un prodotto a bassa concentrazione di perossido di idrogeno. Un dato su tutti: la camera interna di passaggio dei materiali è di ben 15 m3.

Un impianto simile è stato successivamente venduto in Olanda e abbiamo numerose richieste per il biennio 2015/16.

Come si potrebbe descrivere la vostra mission attraverso poche parole chiave?

Innovazione. Per noi ha un doppio significato: ricercare in continuazione prodotti tecnologicamente avanzati da distribuire in Italia e ideare e realizzare prodotti e servizi a marchio AM Instruments atti a soddisfare, e anticipare, le richieste più avanzate dei nostri clienti in Italia e nel mondo.

Eccellenza operativa. Otre a disporre di sedi operative confortevoli e tecnologicamente all’avanguardia, possiamo contare su un team di persone altamente qualificate e orientate alla collaborazione. La capacità di lavorare in “squadra” con i nostri clienti e fornitori è la chiave per offrire la massima qualità a costi competitivi.

Organizzazione interna. Supportare la crescita individuale per orientare l’organizzazione alle richieste del mercato e focalizzare costantemente l’attenzione sulla “qualità totale” attraverso l’implementazione delle metodologie di lavoro è uno dei nostri punti di forza. Nel 2105 entrerà in funzione il nuovo software gestionale che ci consentirà, ad esempio, una gestione ancora più accurata delle richieste dei nostri clienti, un passo particolarmente utile per il nostro dipartimento logistico che gestisce un magazzino interno con oltre 3000 prodotti a stock.

FIL. Acronimo di “felicità interna lorda”, qualcosa a cui teniamo particolarmente perché oltre a creare un clima di lavoro entusiasta e creativo, presente e proattivo, si riflette sui nostri clienti che sono e rimangono al centro del nostro lavoro quotidiano.

Per concludere, quali i suono i fattori vincenti alla base della vostra originalità?

Fare tesoro dei risultati raggiunti immaginando costantemente il domani.

Distinguerci comunicando in maniera informale.

Instaurare rapporti solidi e duraturi con i nostri partner, siano essi fornitori o clienti.

Tutto questo richiede un’attenzione continua e costante a ciò che avviene dentro e fuori l’azienda, un compito che ci entusiasma da 25 anni.

 

Prodotti e servizi

Ampia e diversificata, la proposta commerciale di AM Instruments rivolta al mercato del controllo della contaminazione in ambito farmaceutico sia articola in:

  • sanitizzanti;
  • prodotti monouso;
  • strumenti e accessori per la decontaminazione superficiale;
  • strumentazione e sistemi di monitoraggio;
  • sistemi e servizi di sanitizzazione ambientale;
  • prodotti “custom”;
  • servizi di convalida.

L’Azienda

Da 25 anni AM Instruments si occupa di ambienti a contaminazione controllata, identificando la propria missione nella fornitura di prodotti e servizi di alta qualità per i settori farmaceutico, alimentare, elettronico, engineering e in generale dovunque siano essenziali le tematiche legate al controllo della contaminazione. Distributore esclusivo per l’Italia di prestigiosi marchi internazionali, AM Instruments propone una vasta gamma prodotti, di importazione o di propria produzione, e offre inoltre servizi di convalida cleanroom, esecuzione protocolli IQ, QQ, PQ e servizi tecnici post vendita.

 

Articoli correlati

AM Instruments 2.0. Ride the Future

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here