Rivaroxaban è un farmaco anticoagulante per monosomministrazione orale giornaliera indicato per il trattamento e la prevenzione di eventi tromboembolici venosi e arteriosi. È stato scoperto da Bayer HealthCare e sviluppato congiuntamente a Janssen Research & Development, LLC.

Bayer ha presentato i risultati dello studio X-VeRT inserito all’interno del programma di trial clinici rivolti all’impiego responsabile delle terapie anticoagulanti e ancora in corso.

Lo studio X-VeRT ha valutato rivaroxaban in pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare sottoposti a cardioversione rispetto alla terapia standard con altro anticoagulante AVK (antagonista della vitamina K).

Il trattamento con anticoagulanti dei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare si rende necessario prima e dopo l’intervento di cardioversione per ridurre il rischio di complicanze tromboemboliche e di ictus.

I vantaggi dell’uso di rivaroxaban rispetto ad AVK evidenziati dallo studio X-VeRT in questi pazienti sono:

  • inferiore rischio di eventi cardiovascolari e di emorragia maggiore nella cardioversione sia immediata sia ritardata,
  • periodo di attesa più breve intercorso tra l’inizio del trattamento anticoagulante e possibilità di effettuare la cardioversione,
  • dosaggio che richiede un’unica somministrazione al giorno senza necessità di aggiustamento.

X-VeRT è uno studio prospettico, randomizzato, in aperto, a gruppi paralleli, di Fase III b non tarato per potenza statistica che ha fornito importanti informazioni sull’utilità clinica dell’utilizzo di rivaroxaban in diversi contesti e popolazioni di pazienti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here