DHL Supply Chain, società del gruppo Deutsche Post DHL specializzata nel management dei servizi logistici integrati per le imprese, ha ottenuto la certificazione del Sistema di Gestione della Business Continuity conforme alla norma ISO 22301:2012 per i suoi campus e siti farmaceutici di Settala (MI), Cerro al Lambro (MI) e Santa Palomba (RM).

DHL
Certificazione del Sistema di Gestione della Business Continuity per DHL Supply Chain

 

Viene riconosciuta la capacità di prevenire e far fronte a criticità per la logistica dei clienti (disastri naturali, blocchi per questioni sociali e politiche o rischi operativi), garantendo la continuità delle attività, la corretta gestione e conservazione di prodotti farmaceutici a temperatura controllata e i tempi di consegna, in particolare per i farmaci ospedalieri urgenti.

DHL Supply Chain ha ottenuto l’attestazione di Business Continuity Management da Certiquality, organismo accreditato per la certificazione di prodotto e dei sistemi di gestione aziendale.

L’approccio della società del gruppo Deutsche Post DHL alla gestione certificata di avversità deriva dall’analisi dei dati: a livello globale, il 90% delle aziende inserisce le criticità legati alla supply chain e alla logistica tra le priorità della propria organizzazione, ma solo il 9% dichiara di essere in grado di mitigare il rischio lungo la filiera (fonte: World Economic Forum / McKinsey&Company). DHL Supply Chain ha quindi impostato un modello che, coinvolgendo risorse e mezzi, assicura che i processi continuino a essere svolti, a salvaguardia del business e della salute dei pazienti.

L’ottenimento della certificazione segue il lancio a livello globale del servizio DHL Resilience360, soluzione per il risk management che permette alle aziende farmaceutiche di gestire l’interruzione della supply chain, la volatilità socio-politica e la vulnerabilità ambientale, trasformandole in un vantaggio competitivo tramite un approccio olistico, una visione integrata della filiera e in real-time del rischio.

In tale maniera i clienti evitano interruzioni della catena di distribuzione con conseguente perdita delle vendite tramite una gestione strategica delle risorse e delle soluzioni alternative, favorendo la stabilità finanziaria e guadagnando quote di mercato in un contesto di business non ancora preparato alla gestione delle avversità.

Articoli correlati

Inaugurato campus logistico a Roma

Stato dell’arte della logistica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here