La Lean Manufacturing come strumento per ottenere il coinvolgimento e guadagnare competitività: l’esperienza di Chiesi Farmaceutici

A partire dal 2008, Chiesi ha intrapreso un percorso di miglioramento delle prestazioni dei suoi stabilimenti di Parma attraverso la progressiva introduzione di strumenti e metodologie riconducibili ai principi della Lean Manufacturing e, in un secondo tempo, del Six Sigma.

L’obiettivo strategico di questo programma era riconducibile a tre esigenze fondamentali:

•  A livello Aziendale: l’opportunità di creare valore economico per l’Azienda attraverso la riduzione di componenti del costo del prodotto.

•  A livello di Stabilimento: la necessità di migliorare la competitività nei confronti di altre realtà produttive del Gruppo e di alternative produttive esterne.

•  A livello di reparti operativi: estendere la partecipazione e il coinvolgimento di larghe fasce di dipendenti a cui chiedere di mettere a disposizione idee ed esperienze per migliorare il proprio modo di lavorare.

Le diverse iniziative finora realizzate sono classificabili secondo un modello che ha alla base il coinvolgimento delle persone e i suoi tre pilastri sono la identificazione, eliminazione e prevenzione degli sprechi. Viene quindi illustrato sinteticamente il processo seguito per:

• L’introduzione della misurazione dell’OEE e di un modello di correlazione fra KPI’s e componenti del costo del prodotto

• L’attivazione di Teams di Miglioramento per la riduzione dei tempi di changeover e delle micro-fermate

• Lo sviluppo di competenze manutentive negli operatori di produzione in ottica TPM (Total Productive Maintenance)

• Lo sviluppo di competenze di problem solving per lo sviluppo della manutenzione in chiave preventiva

• La ridefinizione di ruoli e inquadramenti per adeguarli alle nuove competenze acquisite

• L’utilizzo della metodologia Six Sigma per la riduzione degli scarti in linea

• L’utilizzo della Value Stream Map per la riduzione dei Lead Times

• L’introduzione di un sistema premiante per riconoscere e celebrare i migliori risultati ottenuti

In particolare vengono approfonditi due casi specifici:

• la riduzione dei tempi di changeover in una linea di confezionamento del reparto solidi orali;

• la riduzione degli scarti in una linea di ripartizione e confezionamento di un prodotto sterile.

I risultati complessivamente ottenuti mostrano significativi miglioramenti nei principali indicatori di performance, in particolare l’OEE delle linee, l’efficienza della manodopera, i tempi di fermo per guasto e i tempi di attraversamento. È stata anche effettuata una quantificazione dell’incidenza dei risparmi ottenuti sul costo del prodotto, che ha consentito di valorizzarne il beneficio in termini particolarmente significativi.

L’esperienza Chiesi conferma come per il successo di iniziative di Lean Manufacturing siano essenziali la visione e un forte impegno da parte del management, ma soprattutto la capacità di ottenere coinvolgimento, impegno e passione da parte del personale operativo.

Giancarlo Cois, Mariella Agnani – Chiesi Farmaceutici, Parma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here