Negli ultimi venti anni, gli anticorpi monoclonali sono entrati a far parte dei normali protocolli terapeutici anti-tumorali in combinazione con i chemioterapici. Il loro uso come singoli agenti terapeutici, richiede invece la messa a punto di strategie che ne aumentino la potenza preservandone la tollerabilità. In particolare per i tumori solidi, Trastuzumab (anti-HER2) e Cetuximab (anti-EGFR) sono oggetto di una fervente attività di ricerca che ha portato alla registrazione di un primo prodotto costituito dal coniugato Trastuzumab-emtansine (Kadcyla) per il tumore della mammella1. Al fine di facilitare la penetrazione tumorale Trastuzumab e Cetuximab sono stati fusi a peptidi che ne favoriscono la diffusione a livello della vascolarizzazione tumorale2. Approcci di radioimmunoterapia e di “theragnostic” (diagnostica e terapia con lo stesso farmaco) con Cetuximab radiomarcato sono in sviluppo3-5. Altri studi sono diretti ad aumentare l’affinità del Cetuximab per i recettori Fc allo scopo di potenziare la citotossicità anti-tumorale anticorpo-mediata6. Il nostro gruppo è da alcuni anni impegnato nella messa a punto di una nuova piattaforma terapeutica basata sull’uso di AvidinOX che, legandosi chimicamente ai tessuti, costituisce un recettore stabile per farmaci coniugati a biotina7-9. È in corso uno studio clinico di fase I con AvidinOX (iniettata nelle lesioni tumorali) e 177Lu-biotina (endovena 24 ore dopo AvidinOX) in pazienti con metastasi epatiche inoperabili (ClinicalTrials.gov NCT02053324). Recentemente, abbiamo dimostrato che AvidinOX e Cetuximab biotinilato possono essere somministrati mediante aerosol. Risultati di efficacia in modelli pre-clinici di tumore polmonare e studi di tollerabilità rappresentano un ulteriore esempio di come vecchi anticorpi possano essere utilizzati per nuove terapie.

1. Dhillon S. Trastuzumab Emtansine: A Review of Its Use in Patients with HER2-Positive Advanced Breast Cancer Previously Treated with Trastuzumab-Based Therapy. Drugs 2014.

2. Shin TH, Sung ES, Kim YJ et al. Enhancement of the tumor penetration of monoclonal antibody by fusion of a neuropilin-targeting Peptide improves the antitumor efficacy. Mol Cancer Ther 2014;13(3):651-661.

3. Koi L, Bergmann R, Bruchner K et al. Radiolabele anti-EGFR-antibody improves local tumor control after external beam radiotherapy and offers theragnostic potential. Radiother Oncol 2014;110(2):362-369.

4. Liu Z, Ma T, Liu H et al. Lu-Labele antibodies for EGFR-Targeted SPECT/CT Imaging and Radioimmunotherapy in a Preclinical Head and Neck Carcinoma Model. Mol Pharm 2014.

5.  Sihver W, Pietzsch J, Krause M, Baumann M, Steinbach J, Pietzsch HJ. Radiolabeled Cetuximab Conjugates for EGFR Targeted Cancer Diagnostics and Therapy. Pharmaceuticals (Basel) 2014;7(3):311-338.

6. Derer S, Glorius P, Schlaeth M et al. Increasing FcgammaRIIa affinity of an FcgammaRIII-optimize anti-EGFR antibody restores neutrophil-mediated cytotoxicity. MAbs 2014;6(2):409-421.

7. Verdoliva A, Bellofiore P, Rivieccio V et al. Biochemical and biological characterization of a new oxidize avidin with enhanced tissue binding properties. J Biol Chem 2010;285(12):9090-9099.

8. De Santis R, Anastasi AM, Pelliccia A et al. Chemical linkage to injected tissues is a distinctive property of oxidize avidin PLoS One 2011;6(6):e21075.

9. De Santis R, Leoni B, Rosi A et al. AvidinOX for highly efficient tissue-pretargeted radionuclide therapy. Cancer Biother Radiopharm 2010;25(2):143-148.

Rita De Santis – Sigma Tau, Pomezia (RM)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here