I fondi per la ricerca indipendente sui farmaci stanziati da Aifa nell’ambito del Bando 2018 ammontano a 6,5 milioni euro; il provvedimento è stato approvato dal CdA di Aifa a metà aprile ed è stato pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 123 del 28/05/2019). Tre le aree tematiche individuate per la proposta dei nuovi progetti di ricerca: malattie rare, studi clinici controllati comparativi e cellule CAR-T. Il testo del Bando, comprensivo di tutti gli allegati e le linee guida per la presentazione delle domande, sono consultabili e scaricabili dalla pagina dedicata del sito di Aifa.  

Obiettivo dell’Agenzia è produrre nuove evidenze che possano generare ricadute concrete sui pazienti e sul Servizio sanitario nazionale, in linea con gli indirizzi della delineati dalla nuova governance farmaceutica.  “L’Aifa  considera il sostegno alla ricerca indipendente un investimento per l’acquisizione di conoscenze sull’efficacia, la sicurezza e l’appropriatezza d’uso dei farmaci specie in aree non ancora o non sufficientemente esplorate dalla ricerca profit”, ha sottolineato il direttore generale dell’Agenzia, Luca Li Bassi, a commento della pubblicazione del nuovo Bando.

I dettagli per la presentazione delle domande

Ogni progetto può ottenere un finanziamento massimo di € 1,5 milioni per gli studi interventistici, € 500 mila per gli studi osservazionali e € 75 mila per le meta-analisi. Gli studi proposti all’interno del Bando 2018 devono essere riferiti unicamente a una delle tre aree tematiche sopra riportate come ambito principale della ricerca.

Le domande devono essere prodotte in lingua inglese ed inviate tramite la piattaforma online di Aifa entro le ore 18.00 del 30 luglio 2019.

A supporto della preparazione e presentazione delle domande, sono stati attivati due recapiti specifici a cui gli interessanti possono richiedere maggiori informazioni, rispettivamente, per gli argomenti di natura scientifico-regolatoria o tecnica. Aifa fornirà più specificatamente il supporto regolatorio e scientifico, mentre il Consorzio CBIM di bioingegneria e informatica medica è il punto di contatto per il supporto tecnico alla presentazione delle domande.

Supporto regolatorio e scientifico

Supporto tecnico

  • Tel. 0039.0382.528759 (dal lunedì al venerdì 9:00 – 18:00)
  • e-mail: aifa@cbim.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here