La diffusione planetaria del virus Sars-Cov-2, e la conseguente pandemia di COVID-19 che ha colpito duramente soprattutto gli anziani e i soggetti più fragili, hanno messo in evidenza in modo brutale l’assoluta esigenza di portare le medicine a casa dei pazienti. In questo modo, infatti, si riduce il rischio di contagio e si permette ai malati di continuare a seguire con scrupolo la terapia prescritta. Oggi, proprio per questi motivi, CSL Behring, società leader nella produzione di derivati del plasma e di prodotti biotecnologici, ha comunicato la sua decisione di proseguire a tempo indeterminato il servizio di consegna porta a porta dei suoi farmaci destinati a pazienti emofilici

Cos’è “FACTORS@HOME”

“FACTORS@HOME”, questo il nome dato al servizio di consegna a domicilio, è dedicato ai pazienti emofilici e affetti dalla malattia di von Willebrand. Fa parte del pacchetto di servizi offerti dall’azienda ai malati e denominato ‘CSL Behring, insieme per il paziente’. 

FACTORS@HOME, oltre a garantire l’osservanza delle misure per ridurre al minimo il rischio di contagio, facilita la vita dei pazienti che possono in questo modo aderire alla terapia prescritta senza la necessità di uscire di casa per rifornirsi, cosa che li esporrebbe al pericolo di contrarre COVID-19.

Questo servizio viene realizzato interamente da HNP con l’aiuto di CSL Behring senza costi per il malato o per la struttura sanitaria.

Il paziente, dopo aver dato il suo consenso, può prendere direttamente contatto con HNP che incaricherà della consegna un corriere specializzato che provvederà a recapitare i medicamenti nel giorno e all’orario stabilito. È stato anche attivato un numero verde dedicato: 800 766484, al quale rivolgersi per ottenere informazioni.

Learco Mottola, direttore Medico di CSL Behring Italia, ha dichiarato che “CSL Behring vuole dimostrare che l’orientamento al paziente è un valore concreto che guida le sue scelte non solo dal punto di vista della ricerca scientifica ma anche dei servizi offerti. Ascoltiamo con attenzione la voce dei pazienti; cerchiamo di capire le loro difficoltà e sviluppiamo terapie e servizi che forniscono loro benefici significativi”. 

Aderenza terapeutica, un problema

Come ormai noto, l’insufficiente aderenza terapeutica costituisce la causa primaria della mancanza di efficacia dei trattamenti prescritti. Non seguire con scrupolo le indicazioni mediche comporta infatti non solo maggiori necessità di assistenza sanitaria, ma anche un incremento delle complicanze, della mortalità e dei costi. Le iniziative di supporto all’aderenza terapeutica costituiscono quindi un baluardo importante a tutela dei malati. A titolo di esempio, negli Stati Uniti gli investimenti a favore di questo genere di iniziative sono aumentati del 300% in tre anni.

Per quanto riguarda il servizio domiciliare “FACTORS@HOME”, Learco Mottola ha ancora affermato: “Non possiamo considerare conclusa la fase di emergenza Coronavirus e per questo CSL Behring ha deciso di garantire a lungo termine l’impegno preso. Questi Programmi di Supporto ai pazienti non solo mostrano un approccio che mette il ‘paziente al centro’ ma comportano benefici anche in termini di continuità assistenziale. La chiave non è la terapia né la malattia, ma la persona nella sua interezza, nella sua rete di relazioni e nel suo contesto sociale che può comprendere il vivere in una zona poco servita, non avere un caregiver o non possedere un’auto. Tutti fattori di cui dobbiamo tenere conto per aumentare al massimo l’aderenza alle cure” conclude Mottola.

“FACTORS@HOME” non è l’unico servizio domiciliare offerto da CSL Behring. Gli altri sono:

  • Il servizio di formazione infermieristica che ha come obiettivo la gestione autonoma della terapia da parte del paziente e/o dei suoi familiari in osservanza delle disposizioni del Centro di riferimento;
  • il servizio “PK@HOME”, un programma di supporto per i Centri Emofilia che ha come scopo quello di eseguire l’analisi farmacocinetica a domicilio del paziente;
  • il servizio di supporto fisioterapico consistente in sedute di mobilizzazione articolare a casa del paziente emofilico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here