Il Micropam soluzione rettale (formulazioni da 5 e 10 mg) è un farmaco a base di diazepam utilizzato per il trattamento dell’epilessia e oggetto a una ormai prolungata situazione di carenza determinata da problemi di produzione industriale. Per ovviare a quota situazione, superare le criticità di accesso al farmaco e i disagi sperimentati dai pazienti,  il Tavolo Tecnico Indisponibilità di AIFA ha definito una nuova modalità di approvvigionamento per rendere disponibile il farmaco sul territorio italiano.

Più in particolare, AIFA ha previsto che il titolare AIC possa importare Micropam in confezionamento estero, nei quantitativi stabiliti essere necessari sulla base dei consumi correnti. L’acquisto sarà gestito in modo centralizzato da parte delle Regioni e Provincie Autonome con il supporto di AIFA, mentre la successiva distribuzione ai pazienti – priva di oneri – avverrà attraverso le farmacie territoriali, mediante un modello simile alla Distribuzione per conto reso possibile grazie al supporto di Federfarma. 

A tal fine, il titolare AIC ha anche trasmesso all’Agenzia del farmaco tutte le informazioni relative al prezzo del farmaco importato, allineato a quello del prodotto italiano carente, per costo/unità, insieme ai contatti da utilizzare per gli acquisti.  

La nuova modalità di erogazione del farmaco definita dal Tavolo Tecnico Indisponibiità – a cui ha partecipato anche la Lega italiana contro l’epilessia (LICE) – si pone l’obiettivo di giungere a un’organizzazione più centralizzata ed uniforme della gestione della situazione di carenza. La  distribuzione del Micropam importato dall’estero tramite la rete delle farmacie territoriali, inolte, evita ai pazienti la necessità di recarsi in ospedale o presso la propria ASL, ASP o ATS per il ritiro del farmaco. 

Tutti gli interessati – sia a livello di ATSe ASL che di pazienti – possono richiedere ulteriori informazioni su questa modalità di approvvigionamento rivolgendosi alla rete dei referenti di regioni e Provincie Autonome riportata nel sito AIFA nella sezione “Segnalazioni da farmacie e pazienti” della pagina dedicata ai farmaci carenti.

La possibilità d’importare il farmaco dall’estero si va ad aggiungere alle altre soluzioni già in atto, quali l’adozione ove possibile di alternative terapeutiche (es. la sostituzione del diazepam rettale con midazolam oromucosale o lorazepam orodispersibile, quest’ultimo in indicazione off-label ma comunemente utilizzato come prima scelta terapeutica nello stato epilettico) o il ricorso alla preparazione magistrale di microclismi di diazepam rettale ottenibile in farmacia (come da comunicazione SIFO-SIFAP pubblicata il 21 Aprile 2021 sul sito di AIFA).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here