Boehringer Ingelheim ha depositato all’EMA nonché all’FDA la domanda di autorizzazione all’immissione in commercio di nintedanib, quale trattamento della sclerosi sistemica associata a malattia interstiziale polmonare.

Richiesta l'A.I.C. di nintedanib per sclerodermia con interstiziopatia polmonare alla FDA e all'EMA
Richiesta l’A.I.C. di nintedanib per sclerodermia con interstiziopatia polmonare alla FDA e all’EMA

Susanne Stowasser, Associate Head of Respiratory Medicine di Boehringer Ingelheim, spiega:

«La sclerodermia associata a malattia interstiziale polmonare ha un profondo impatto sulla vita di chi ne è colpito, anche perché spesso si tratta di donne nel pieno della loro vita. Boehringer Ingelheim è soddisfatta di questo passo in avanti, che ci porta più vicini nel rendere disponibile una terapia approvata per rallentare il declino della funzionalità polmonare nelle persone già colpite da questa malattia rara».

Nintedanib

Nintedanib è un farmaco già approvato in oltre 70 Paesi come terapia della fibrosi polmonare idiopatica (IPF), patologia cronica a esito infausto, caratterizzata da declino della funzionalità polmonare.

Sclerosi sistemica e malattia interstiziale polmonare

La sclerodermia o sclerosi sistemica è una patologia rara del tessuto connettivo, caratterizzata da ispessimento e formazione di tessuto cicatriziale in qualsiasi organo, compresi anche muscoli, cute, vasi ecc. 

Quando la malattia causa la formazione di tessuto cicatriziale a livello degli interstizi polmonari si ha malattia interstiziale polmonare (o interstiziopatia o ILDInterstitial Lung Disease, o pneumopatia interstiziale pneumopatia infiltrativa diffusa) e questo rappresenta la principale causa di morte nei pazienti con sclerodermia.

Circa il 25% dei soggetti colpiti da sclerosi sistemica sviluppa anche malattia interstiziale polmonare entro tre anni dalla diagnosi.

Si stima che la sclerodermia colpisca sino a 2,5 milioni di persone nel mondo, le donne quattro volte più frequentemente degli uomini. Tipicamente, esordisce nell’età compresa tra i 25 e i 55 anni, quindi la popolazione maggiormente interessata è quella delle donne in età fertile.

Articoli correlati

Nintedanib per la sclerosi sistemica con malattia interstiziale polmonare

Nintedanib e pirfenidone in associazione per la fibrosi polmonare idiopatica

Dati a sei mesi su pirfenidone con nintedanib per la IPF

Nintedanib con pirfenidone per la fibrosi polmonare idiopatica

Nintedanib per la fibrosi polmonare idiopatica può stabilizzare o migliorare la funzione respiratoria

Risultati a lungo termine su nintedanib per la fibrosi polmonare idiopatica

Nintedanib per il mesotelioma pleurico maligno inoperabile

Nintedanib per il tumore del colon-retto metastatico

Analisi sui dati relativi a nintedanib per la fibrosi polmonare idiopatica

Analisi di dati su nintedanib potrebbe ampliare i criteri diagnostici della IPF

Studio sull’effetto di nintedanib sui biomarcatori dell’IPF

Nintedanib per fibrosi polmonare idiopatica approvato in Italia

Nuovi dati su nintedanib per adenocarcinoma polmonare avanzato

Nuovi dati su nintedanib per fibrosi polmonare idiopatica

Nintedanib per fibrosi polmonare idiopatica

Associazione nintedanib/docetaxel per adenocarcinoma polmonare NSCLC

Accettata domanda di AIC per nintedanib nella Fibrosi Polmonare Idiopatica

Nuove analisi su nintedanib per la fibrosi polmonare idiopatica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here