La combinazione sofosbuvir/velpatasvir per l’epatite C rimborsabile in Italia rappresenta un’opzione terapeutica per il trattamento di tutti e 6 i genotipi dell’HCV.

La combinazione sofosbuvir/velpatasvir per l'epatite C rimborsabile in Italia rappresenta un  ulteriore passo avanti verso l'eradicazione di questa malattia
La combinazione sofosbuvir/velpatasvir per l’epatite C rimborsabile in Italia rappresenta un ulteriore passo avanti verso l’eradicazione di questa malattia

A seguito dell’esito positivo della trattativa con l’azienda produttrice Gilead Sciences, è pubblicata in Gazzetta Ufficiale la determina dell’Agenzia Italiana del Farmaco che autorizza l’ammissione alla rimborsabilità del medicinale Epclusa (che combina i principi attivi sofosbuvir e velpatasvir).

Il Servizio Sanitario Nazionale rende così disponibile un’ulteriore opzione terapeutica per il trattamento dei pazienti affetti da epatite C cronica.

L’accordo raggiunto su Epclusa da un lato consente di abbattere i costi e dall’altro, grazie ai nuovi criteri di trattamento individuati e presentati da AIFA nelle scorse settimane, segna un passo particolarmente significativo nell’attuazione e nella sostenibilità economica del piano di eradicazione dell’epatite C.

Il commento di Mario Melazzini sulla combinazione sofosbuvir/velpatasvir per l’epatite C rimborsabile in Italia

In merito alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’autorizzazione all’ammissione alla rimborsabilità del medicinale Epclusa, il direttore generale di AIFA, Mario Melazzini dichiara:

«Siamo soddisfatti dell’esito della trattativa. Epclusa va ad aggiungersi alle altre molecole già disponibili nel nostro paese per il trattamento dell’Epatite C (DAKLINZA, HARVONI, OLYSIO, SOVALDI, VIEKIRAX, EXVIERA, ZEPATIER). Questo significa che i pazienti italiani hanno adesso a disposizione tutti gli strumenti terapeutici esistenti sul mercato. L’auspicio è che l’ingresso di nuove molecole contribuisca all’ulteriore abbattimento dei costi dei farmaci e stimoli la concorrenza, strumento indispensabile perché il mercato si arricchisca di prodotti innovativi a un prezzo sempre più basso, consentendo la sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale».

Articoli correlati

Epatite C. Definizione, sintomatologia e complicanze

Velpatasvir e sofosbuvir per l’epatite C

SOF/VEL/VOX per l’epatite C cronica

Elbasvir/grazoprevir per l’epatite C dispnibile in Italia

Combinazione grazoprevir/elbasvir per epatite C

Epatite C. Procedura accelerata per grazoprevir/elbasvir

Grazoprevir/elbasvir conferma efficacia e sicurezza per l’epatite C

Elbasvir/grazoprevir per l’epatite C efficace anche nei pazienti difficili

Grazoprevir/elbasvir per il trattamento dell’epatite C approvato negli USA

Viekirax+Exviera per epatite cronica C in pazienti con insufficienza renale

Viekirax+Exviera per epatite cronica C con genotipo1

Sovaldi (sofosbuvir) rimborsabile per pazienti con epatite C

Parere favorevole alla combinazione ledipasvir/sofosbuvir per epatite C

Accesso rapido e gratuito ai nuovi farmaci anti-epatite C

Combinazione ledipasvir/sofosbuvir per epatite C

Combinazione sofosbuvir/GS-5816 più GS-9857 per epatite cronica C

Simeprevir, Janssen punta sull’Italia

Simeprevir in combinazione con sofosbuvir per epatite C

Aggiornato Algoritmo per la scelta della terapia per l’epatite C cronica

BMJ: i prezzi dei farmaci sotto indagine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here