EMA a….? Varsavia si presenta

Continua la presentazione dei dossier di candidatura delle città che vorrebbero ospitare la nuova sede dell’Agenzia europea dei medicinali. Oggi è il turno di Varsavia, la capitale della Polonia

0
54

La Polonia pone l’accento, fin dalle prime righe del suo dossier di candidatura per la nuova sede di Ema, sull’importanza che il settore farmaceutico sta sempre più assumendo per l’economia nazionale. La Polonia, spiega il dossier, è il principale mercato del Centro ed Est Europa e il sesto a livello continentale, e le dodici università locali producono circa 2 mila laureati l’anno in scienze farmaceutiche. Le più di cento aziende farmaceutiche che hanno sede in Polonia impiegano 22 mila addetti, che salgono a 100 mila con l’indotto; anche il settore degli studi clinici è molto attivo, con 400-500 trial ogni anno. Guarda qui il video ufficiale di candidatura di Varsavia. La capitale polacca si è candidata anche per ospitare la nuova sede dell’Autorità bancaria europea (Eba), anch’essa in partenza da Londra. Sono sei i paesi che hanno presentato una duplice candidatura Ema + Eba (Francia, Austria, Germania, Belgio, Irlanda, Polonia), a cui si aggiungono Praga e Lussemburgo che si sono candidate per la sola Autorità bancaria.

Rendering del quartiere Business Garden, a Varsavia (credits:Relocation of the European Medicines Agency (EMA) to Poland)

La location a Varsavia

Il Business Garden prescelto come location per Ema consta di quattro edifici (56 mila mq totali) e si colloca nel nuovo distretto degli affari di Varsavia, vicino all’aeroporto Chopin. Una sistemazione alternativa, pronta nel Q4 2019, è rappresentata dal Warsaw Hub, nel centro della capitale polacca. L’offerta economica è di € 14 mq/mese di affitto, a cui aggiungere 90 €/mese per il parcheggio e un costo di manutenzione di PLN 16 mq/mese. Il periodo minimo di locazione previsto è 60 mesi, e nel caso della prima soluzione vanno previsti anche costi per la sistemazione secondo i desideri di Ema pari a 180-500 €/mq. Lo Stato polacco è disponibile al pagamento del 50% dell’affitto e dei costi di servizio per un periodo di 10 anni.

L’aeroporto Chopin, a 10 km da Varsavia, serve più di 180 destinazioni in 65 paesi, con 16 milioni di passeggeri nel 2016. A 35 km dalla città è attivo dal 2012 anche il nuovo aeroporto di Modlin. 24 mila letti in 80 hotel e una fitta rete di tram e bus completano la dotazione a disposizione dei visitatori dell’Agenzia. A settembre 2017 è previsto l’avvio dell’accreditamento della nuova Scuola europea prevista nel contratto relativo all’insediamento nella capitale polacca dell’agenzia europea Frontex; in città ci sono anche una quindicina di scuole internazionali, 15 università pubbliche e 61 private.

Serie EMA a….?

Leggi i post relativi alle altre città candidate:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here