Ultimi articoli

Herpes zoster o fuoco di sant’Antonio

Il fuoco di sant'Antonio o Herpes zoster è una malattia comune e dolorosa che colpisce il nervo sensitivo e la cute circostante. È causato dalla...

Autorizzato in Europa il primo generico di Copaxone 40 mg/ml per...

È stato autorizzato in Europa il primo generico di Copaxone 40 mg/ml di Teva. Il generico a base del principio attivo glatiramer acetato 40 mg/ml è...

Fatti e persone

EMA a….? Porto si presenta

Il Portogallo ha candidato la città di Porto, nel nord del paese, ad ospitare la nuova sede di Ema. L’Agenzia del farmaco sarebbe la...

Mercato

Apertura verso la deroga al certificato di protezione complementare

Secondo uno studio di Charles River Associates (CRA), la SPC manufacturing waiver -manovra in discussione che prevede una deroga per consentire la produzione di medicinali generici durante la vigenza del certificato di protezione complementare (SPC) ai soli fini dell’esportazione nei mercati dove questo sia scaduto o non sia in vigore - potrebbe incrementare il giro d’affari complessivo del comparto farmaceutico europeo tra i 7,7 e 9,5 miliardi di euro entro il 2025, consentendo anche di realizzare una riduzione della spesa farmaceutica comunitaria per una cifra compresa tra 1,6 e 3,1 miliardi di euro.

Ricerca